ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùla giornata dei mercati

L'exploit della Juve (+10%) salva la prima seduta 2019 di Piazza Affari

di Stefania Arcudi e Corrado Poggi


default onloading pic
(James Thew - Fotolia)

5' di lettura

Dopo un avvio tutto in salita che aveva portato il Ftse Mib a cedere circa il 2%, Piazza Affari è riuscita nel corso della prima seduta dell'anno a ridurre progressivamente il ribasso e a chiudere, con un ultimo colpo di reni, addirittura al sopra della soglia della parità.

Un risultato insperato considerato che i listini europei sono scattati dai blocchi di partenza dovendo metabolizzare le notizie in arrivo dall’Asia, dove la borsa di Hong Kong ha ceduto il 3% e Seul l’1,5% (Tokyo era chiusa per festività) sulla scia della prima discesa da maggio sotto quota 50 punti per l’indice Pmi cinese. Prima dello squillo della campanella è poi giunta a sorpresa la notizia delle dimissioni dell’intero cda di Banca Carige e della decisione della Bce di disporre per il gruppo l’amministrazione straordinaria con la nomina di tre commissari. Una notizia che ha pesato sull’andamento del comparto bancario che è rimasto per buona parte della giornata in deciso ribasso.

A dare il segnale di carica alla borsa di Milano è stata già verso metà seduta la Juventus (+10,17%) che ha spiccato il volo sulla scia delle indiscrezioni riportate da La Repubblica secondo cui il club torinese starebbe caldeggiando un progetto che prevede l’arrivo in bianconero di Kylian Mbappe, l’asso del Psg considerato da molti il vero erede di Cristiano Ronaldo e Leo Messi

Sul Ftse Mib vola la Juventus che guadagna 100 mln
Inizio d'anno superlativo, dunque, per il titolo Juventus che ha guadagnato oltre il 10% e visto la sua capitalizzazione di mercato aumentare di circa 100 milioni di euro. A scatenare gli acquisti le indiscrezioni riportate da La Repubblica secondo cui il club torinese starebbe caldeggiando un progetto che prevede l’arrivo in bianconero di Kylian Mbappe. Per finanziare l'operazione la Juventus, si spiega nell'articolo, potrebbe cedere l'asso argentino Paulo Dybala.

Scatta il petrolio, vanno gli energetici. Bene Prysmian
L’improvviso recupero del prezzo del greggio ha dato la spinta ai titoli che operano nel comparto energetico come Saipem che ha terminato in rialzo di mezzo punto percentuale dopo essere stata in ribasso anche del 3%. Bene anche Snam (+3,17%), Terna (+2,32%), Eni (+0,23%) ed Enel (+0,79%) mentre fra le altre blue chips da segnalare il balzo del 3,44% messo a segno da Prysmian

Comparto bancario contrastato, Banca Ifis chiude in rialzo dopo acquisto Npl
Nel comparto bancario, chiusura in rialzo per Banca Generali (+1,43%) e Banco Bpm (+0,98%) mentre hanno terminato in calo Bper Banca (-2,02%), Intesa Sanpaolo (-1,72%), Ubi Banca (-1,62%) e Unicredit (-1,23%). Fuori dal listino principale, buon recupero nel finale per Banca Ifis che ha terminato in rialzo dello 0,06 (dopo essere stata in ribasso di oltre il 3,5%) nel giorno in cui ha comunicato di aver acquisito, attraverso la controllata Ifis Npl, un portafoglio di Npl da Mps per 1,16 miliardi di euro di valore nominale.

Balzo del 9% per Dobank
Sempre nel comparto bancario, chiusura in rialzo del 9% per Dobank. La società, che si occupa della gestione e del recupero di crediti deteriorati per conto di banche e industrie, ha siglato il 31 dicembre scorso un accordo per rilevare l'85% di Altamira Asset Management, gruppo spagnolo attivo nel business del servicing e del real estate con 55 miliardi di masse gestite e con attività in Spagna, Cipro, Portogallo e Grecia. Nel comparto manufatturiero sono rimaste al palo, vicino alla soglia della parità, sia Fca che Ferrari in attesa dei dati sulle immatricolazioni di dicembre.

Carige sospesa dalle contrattazioni
La Consob ha disposto per la giornata di oggi «la sospensione dalle negoziazioni dei titoli emessi o garantiti da Banca Carige nelle sedi di negoziazione italiane nei quali i suddetti titoli sono ammessi alle negoziazioni». Decaduto il cda di Carige. In una nota la banca comunica che, con efficacia a far data dal 2 gennaio 2019, Pietro Modiano ha rassegnato le proprie dimissioni irrevocabili e incondizionate dalla carica di Presidente del Consiglio di Amministrazione e consigliere di amministrazione della banca e Fabio Innocenzi ha rassegnato le proprie dimissioni irrevocabili e incondizionate dalla carica di Amministratore Delegato e Consigliere. Dimissionari anche Salvatore Bragantini, Bruno Pavesi e Lucia Calvosa. Le motivazioni alla base delle dimissioni sono «le mutate condizioni derivanti dall’esito dell’assemblea del 22 dicembre che non ha approvato la delega al Consiglio di amministrazione per l’aumento del capitale sociale». Con le predette dimissioni, spiega la nota, «è venuta meno la maggioranza degli amministratori in carica e pertanto l’intero Consiglio di Amministrazione deve intendersi decaduto».

Andamento dello spread Btp / Bund

Vola Safilo (+15%) dopo rinnovo licenze
Nel listino allargato, balzo del 15,86 per Safilo dopo che il gruppo dell'occhialeria ha rinnovato due accordi di licenza negli ultimi giorni del 2018. Safilo ha rinnovato fino al 31 dicembre 2025 l'accordo di licenza con il gruppo americano Tommy Hilfiger, che sarebbe altrimenti scaduto a fine 2020. La società ha anche raggiunto un'intesa con il marchio brasiliano dell'abbigliamento e delle calzature Alpargatas per un prolungamento a fine dicembre 2024 delle licenze globali sull'eyewear a marchio Havaianas: la partnership tra le due società era iniziata nel 2016 e la licenza sarebbe scaduta nel 2021. Inoltre, Safilo ha chiuso venerdì l'aumento di capitale da 150 milioni di euro

Spread in lieve calo a 252 punti
Lo spread BTp/Bund ha chiuso in lieve calo a 252 punti dopo essere rimasto sostanzialmente stabile per gran parte della giornata. Alla vigilia il differenziale aveva chiuso a 253 punti . Ha terminato in ribasso anche il rendimento sotto quota 2,7%

Rendimento Bund scende allo 0,17%, ai minimi da aprile 2017
Il timore per un rallentamento dell'economia globale favorisce il flight-to-quality sui mercati finanziari e spinge gli acquisti dei bond, percepiti come più sicuri dagli investitori. Sul mercato obbligazionario europeo ad essere premiato è soprattutto il Bund tedesco che vede scendere il suo rendimento di ben 7 punti base. Alla fine della giornata il rendimento del Bund benchmark scadenza 15/08/2028 si attesta allo 0,18% dallo 0,25% del riferimento precedente, dopo aver toccato un minimo allo 0,17%, mai così in basso dall'aprile 2017. In calo anche i rendimenti dei bond dei Paesi della cosiddetta «core Europe»: il rendimento del titolo decennale olandese scende 7 centesimi rispetto alla seduta precedente allo 0,33% e lo stesso accade anche per il rendimento del decennale finlandese e austriaco. Calo simile anche per l'OaT decennale francese (allo 0,66%) mentre i ribassi sui bond dei Paesi periferici dell'Eurozona sono solamente frazionali, come nel caso di Italia e Spagna.

Indice Pmi Italia sotto 50 punti, fiducia ai minimi da 6 anni
Restano negative le condizioni del settore manifatturiero italiano alla fine del 2018, con produzione e nuovi ordini che continuano a diminuire. Lo segnala l'indice Pmi elaborato da Markit che a dicembre si è attestato a 49,2, in lieve miglioramento rispetto al 48,6 di novembre ma sempre al di sotto della soglia di 50, che indica l'espansione economica. «A dicembre - si legge nella nota - la fiducia delle aziende manifatturiere ha continuato a diminuire per il terzo mese consecutivo e ha toccato il livello minimo in sei anni».

Valute rifugio ancora sugli scudi
Sul fronte valutario avvio di 2019 in calo per l'euro che al termine della giornata scambiava a 1,1354 dollari contro gli 1,1459 alla chiusura precedente. Da ricordare che dal 31 dicembre è finita la fase di acquisti netti della Bce nell'ambito del quantitative easing, mentre proseguirà a lungo anche dopo il primo rialzo dei tassi il renvestimento dei capitali dei bond giunti a maturazione.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...