ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIl caro-prezzi sui mercati finanziari

L’inflazione Usa balza ai massimi dal 1990. L’effetto sulle classi di investimento, dal Bitcoin alle Borse

Ad ottobre l’indice dei prezzi al consumo negli Stati Uniti è balzato al 6,2%, stupendo (in negativo) gli investitori. Ecco lo scenario che si prospetta nel 2022 e le correlazioni tra i settori finanziari

di Vito Lops

Pump, Dump e Balene: il mondo affascinante e pericoloso delle cripto-valute

4' di lettura

L’inflazione continua a spiazzare gli investitori. Le attese erano per un aumento ad ottobre dell’indice dei prezzi al consumo negli Usa del 5,8% su base annua. E invece il dato diffuso il 10 novembre indica un +6,2%, che colpisce ancor di più se si raffronta al +5,4% di settembre. Siamo ai massimi dal 1990 in un contesto che non mette tutti d’accordo: c’è chi continua ad andare nella direzione della retorica delle banche centrali - che da otto mesi definiscono transitorio il fenomeno perché legato...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti