il focus

L’intelligence Usa sfida Trump sul bando contro i musulmani

di Marco Valsania


default onloading pic
(Ap)

2' di lettura

NEW YORK - L'ufficio di intelligence del Dipartimento di Homeland Securities, il ministero che ha responsabilità sull’immigrazione e i visti, ha bocciato la decisione di Donald Trump di mettere al bando i cittadini di sette paesi islamici.

I funzionari della sicurezza, in un rapporto formale, hanno concluso che il Paese di origine «è improbabile si riveli un indicatore attendibile di rischi di terrorismo». Un verdetto che contraddice direttamente l'amministrazione e la Casa Bianca, la quale lo ha rifiutato affermando che si tratta di un documento politicamente motivato per danneggiarla. E sostenendo che la sua qualità è inadeguata.

Il documento, rivelato da Cnn e dal Wall Street Journal, ha sottolinesto che negli ultimi sei anni persone ispirate a partecipare in atti di terrorismo sono arrivate da ben 26 paesi diversi.

In tutto 82 individui sono periti in azioni terroristiche negli Usa o sono stati condannati per simili atti, per piu' della meta' nati negli Stati Uniti. E solo due dei sette paesi nella lista nera islamica figurano tra i principali luoghi d'origine dei terroristi, Iraq e Somalia.

La rottura, messa nero su bianco dall'Office of Intelligence and Analysis del Dipartimento, mostra come la Casa Bianca resti ai ferri corti con l'apparato professionale del governo e molti dei suoi alti funzionari di carriera. Mai un'amministrazione entrante e' stata paralizzata da polemiche e faide interne cosi' violente.

Lo scontro è oggi particolarmente significativo perché per la prossima settimana la Casa Bianca ha promesso un nuovo ordine esecutivo sul divieto ai rifugiati e all'ingresso di cittadini di Iran, Iraq, Siria, Libia, Somalia, Yemen e Sudan. Il provvedimento andrebbe a sostituire un iniziale ordine bloccato dai tribunali per sospetta discriminazione e incostituzionalità. La messa a punto di una nuova versione della misura si era già rivelata difficile prima dell'emergere dell'obiezione dell'intelligence del ministero, slittando di due settimane.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...