ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùElettrodomestici

L’intelligenza artificiale in cucina per conservare i cibi e cuocerli con più sapore

Le novità presentate a Eurocucina: dagli scomparti frigo sempre più sofisticati ai piani cottura che si spengono in caso di emergenza agli affumicatori

di Paola Guidi

Concept Gro di Electrolux

4' di lettura

Le nuove tecnologie della cucina ci vogliono mettere a dieta, inventando modi di conservare, trattare e cucinare i cibi sempre più rispettosi dei profumi e dei sapori, così da limitare condimenti e grassi, carni e salumi.
Stando al progetto di ricerca Gro (della quale avevamo anticipato una sintesi su Food24), condotta da Electrolux e presentata a FTK-Eurocucina potremo conciliare il gusto e la linea, consumando in modo eco-responsabile meno proteine animali e più alimenti vegetali.

Electrolux: dal multifrigo all’affumicatore (per la dieta)

I risultati di queste abitudini alimentari si rifletteranno con dimensioni enormi a beneficio dell’ambiente. Sarà appetitoso persino il riso all'acqua, una ricetta dietetica che riesce benissimo agli chef in tv ma che spesso diventa poca cosa a casa. Perché in realtà quello che occorre è un pattern di elettrodomestici, strumenti e tecnologie di nuova generazione che Electrolux ha progettato proprio a seguito della ricerca.
L'obiettivo è aiutare le persone a cambiare le loro abitudini, rendendo l'alimentazione planet-friendly più accessibile e piacevole, come ha affermato Tove Chevalley, head of Electrolux Innovation Hub. Electrolux così ha creato il “jewelry box”, una grande “dispensa” dove con spazi più ridotti per i cibi da consumare meno di frequente e spazi più ampi per quelli indicati dagli esperti del noto rapporto Eat-Lancet, le provviste alimentari vengono mantenute in vani separati e con climi diversi. E tutto a vista, grazie alle ante vetrate.

Loading...

Tra i device da segnalare anche ad esempio un piccolo affumicatore nordico che concentra e profuma gli alimenti più delicati. Mentre la nuova linea di frigoriferi riduce del 20% le emissioni di CO2 rispetto alla gamma precedente, e oltre l'80% del materiale di cui è composto il frigocongelatore può essere riciclato. I nuovi elettrodomestici sono prodotti in uno stabilimento certificato zero landfill, in Italia, a Susegana (Tv), la nuova fabbrica di Electrolux, concepita per assicurare una riduzione dell'impatto ambientale in fase di produzione.

Forno-depuratore e fuoco sotto controllo

Barazza risolve finalmente uno dei problemi legati alla sicurezza dei fuochi a gas e cioè il fatto che molti incendi sono provocati da pentole dimenticate sul fuoco che diventano tizzoni ardenti trasmettendo così le fiamme all’ambiente e provocando scoppi e incendi rovinosi. Nella nuova splendida serie nera e acciaio inox di piani di cottura, di elegantissima forma rettangolare, è inserito un display che consente di programmare un tempo di funzionamento oltre il quale si spengono. E con una bilancia, particolarmente utile perché spesso ci si dimentica di combinare con precisione le corrette quantità di ingredienti. Un nuovo avveniristico forno, destinato a diventare centrale di comandi domotici, genera un sistema di filtrazione e purificazione costante dell’aria dell’ambiente agendo proprio sui fumi e gli odori mentre si formano nella cottura e su quelli già presenti nella cucina.

Fulgor Milano, che vende con grande successo piani, forni e mega cucine negli Usa, ha portato i grandi elettrodomestici da cottura fabbricati per quel mercato: molto grandi, con manopole “importanti”, piani a induzione addirittura a 7 punti di cottura, i più ampi oggi disponibili sul mercato. Queste macchine della cottura possono essere personalizzate: sotto il marchio Fulgor Milano la casa madre – del gruppo Meneghetti – incide il nome del cliente.

L’acciaio verniciato per il grande freddo

Il trend di scomporre le aree di conservazione del frogorifero in cassetti e vani separati con climi differenti, da anni caratteristica degli apparecchi professionali, è disponibile anche in versioni speciali come quelle della Abimis e, con una straordinaria gamma di versioni, dell’italiana Fhiaba (uno dei costruttori più qualificati nel settore del freddo), che ha presentato a Ftk Eurocucina “dispense” e cassetti sotto piano con raffinate finiture a mano, in legno pregiato. Da notare che Fhiaba realizza speciali cantine per salumi e formaggi a lunga conservazione e invecchiamento per chi riceve spesso tanti ospiti e desidera avere una grande varietà e qualità di provviste. Grazie all'esperienza nella lavorazione dell'acciaio antibatterico speciale per alimenti, Fhiaba ha sviluppato anche frigoriferi rivestiti di acciaio verniciato, un processo difficile da realizzare ma molto elegante.

L’intelligenza artificiale per ...l’arrosto

Imponente, ricco di novità, il grande spazio in Fiera del gruppo Bsh, numero 1 in Europa nelle vendite di elettrodomestici builtin, e presente con i brand Bosch, Siemens e Neff. Tutti gli elettrodomestici del gruppo sono connessi e interconnessi e la nuova serie Studio Line della Siemens presenta un forno gestibile con Alexa e decisamente unico perché applica l'intelligenza artificiale. Non è un concept ma un device già disponibile, dotato di una videocamera che trasmette al cloud Siemens il timelapse della cottura: la progressiva doratura e i cambiamenti del cibo mentre cuoce sono così “video-campionati” dal cloud che confronta continuamente i parametri con quelli ottimali voluti dall'utente. Che potrà così far lavorare il sensore cloud ottenendo un risultato personalizzato. Un po' come avere un cuoco sempre pronto a eseguire ricette secondo il gusto di ciascun commensale.

Il display? È un ologramma

Sta entrando sempre di più nel funzionamento e nei controlli a sensore della conservazione, del lavaggio e del trattamento degli alimenti: i display diventano un unico ologramma sospeso nell’aria o sul piano della cucina: senza toccare nulla, basta che la mano o il dito si avvicinino all’icona da comandare. E una tendenza mondiale post-Covid è proprio l’igiene: più touchless per evitare ove possibile i contatti fisici su display, manopole, bottoni, tasti. Dove vedere queste tecnologie? A ID-Exe un distretto del Fuorisalone nuovo, physical, che unisce digitale e reale.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti