in val cenis

L’Italia domina il Campionato del mondo di sci per giornalisti

di Roberto Da Rin


default onloading pic

1' di lettura

Che la crisi dell’editoria italiana sia sublimata da eccellenti prestazioni sportive?
Il Campionato mondiale di sci dei giornalisti (Scij) parrebbe confermarlo, dato che è stato dominato dagli italiani. La squadra azzurra, sulle nevi di Mont Cenis (Francia) ha vinto 15 medaglie (5 ori, 5 argenti e 5 bronzi), conquistando la testa al Medagliere. Un successo senza precedenti. Due settimane fa le prove generali, i Campionati italiani di sci, a Santa Cristina, in Val Gardena, e poi il trionfo in Francia ai Mondiali con 32 nazioni partecipanti e 165 giornalisti-atleti. Un risultato di grande valore per il presidente del Gis, Francesco Marino, e per il capitano Luigi Brecciaroli, apprezzato da tutti non solo per le sue doti tecniche e organizzative ma anche per la sua statura umana.

Queste le medaglie. Il gradino più alto del podio è stato appannaggio di Gisella Motta (Gigante e Combinata), Luigi Brecciaroli (Gigante con il miglior tempo assoluto e Combinata) e Alberto Custodero (Fondo tecnica classica). Gli argenti sono stati invece conquistati da Barbara Goio (Gigante), Dario Cavaliere (Gigante), Mauro Della Valle (Combinata) e due volte da Daniele Benvenuti (Gigante e Combinata). I cinque bronzi, infine, arrivano ancora da Goio (Combinata), Motta (Fondo), Benvenuti (Fondo), Stefano De Franceschi (Combinata) e Della Valle.

Il risultato più eclatante è stato quello dello Slalom Gigante, categoria «super senior», dove il podio è stato interamente azzurro. Oro a Brecciaroli, argento a Cavaliere e bronzo a Della Valle. Un risultato che, fatte le debite proporzioni, rimanda agli anni Settanta, quelli della Valanga Azzurra allenata da Mario Cotelli.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...