Cantieristica

L’italiana De Wave ristruttura gli interni delle navi di P&O Australia

Commessa da 8 milioni di euro per l’allestimento di due unità della compagnia crocieristica controllata da Carnival corporation

di Raoul de Forcade

2' di lettura

Un’azienda italiana lavora al progetto di trasformazione della flotta di P&O Cruises Australia (società del gruppo statunitense Carnival). La genovese De Wave group ha acquisito una commessa da circa 8 milioni di euro per la ristrutturazione degli interni di due navi (circa 4 milioni a unità) che entreranno nella flotta di P&O. Si tratta della Pacific Encounter, che è stata già approntata in aprile e cosenganta all’armatore, e della Pacific Adventure, che entrerà nella flotta della compagnia australiana entro la fine dell’anno.

De Wave ha anche realizzato nel 2020, nel cantiere Sembcorp marine di Singapore (teatro anche dei lavori sulle altre due navi), il riallestimento di Pacific Explorer, altra commessa del valore di 4 milioni circa.

Loading...

Specializzazione in interni

L’azienda genovese, con un fatturato annuo di 200 milioni di euro, è specializzata negli allestimenti di interni per navi da crociera e yacht, con un raggio d’azione che spazia dalle nuove costruzioni al refitting e all’assistenza after-sales. Conta 600 lavoratori e ha impianti che sommano 65mila metri quadrati di aree coperte per la produzione.

Il gruppo è composto da tre aziende, ciascuna delle quali specializzata in un segmento del marine interior: De Wave per le cabine e le wet units (i moduli bagno), Precetti per le aree catering, Spencer Contract per le aree pubbliche e per gli yacht.


Uffici in tutto il mondo

De Wave Group ha sede a Genova e ha uffici e centri operativi in Italia (Vazzola, Monfalcone, Venezia, Sovizzo, Scorzè, Trieste), Francia (Saint Nazaire), Germania (Papenburg), Polonia (Lipno) e Finlandia (Turku). A Singapore e a Miami hanno sede rispettivamente i quartieri generali per l’area asiatica e oceanica e per gli Stati Uniti.

Proprio la presenza in diversi Paesi del mondo permette al gruppo di operare in numerosi cantieri, in vari continenti. «Anche in questo periodo difficile - afferma Giacomo Poggi, ad di Precetti Far-East, riferendosi al lavoro sulla Pacific Encounter - siamo stati in grado di organizzare molti container di materiali e coordinare il lavoro di un team di oltre 200 persone qualificate provenienti da quattro continenti, portando a termine con successo un progetto di grande prestigio per noi».

Nel progetto Pacific Encounter, spiega ancora Poggi, De Wave ha operato come contractor unico e ha realizzato interventi sugli interni della nave, fornendo un servizio chiavi in mano, comprensivo di tutti gli aspetti logistici e tecnici.

La Pacific Encounter

La Pacific Encounter

Encounter è stata riallestita con nuovi arredi fissi, tappezzeria e rivestimenti per pavimenti e pareti. I soffitti esistenti, inoltre, sono stati ridipinti. Gli interventi hanno riguardato oltre 5mila metri quadrati di aree ristrutturate e più di 3mila metri quadrati di rivestimenti murali; sono stati installati, infine, 3.500 metri quadrati di erba artificiale per gli spazi esterni, 8mila di tessuti e 10mila di moquette.

Una parte significativa del progetto realizzato dalle maestranze di De Wave ha riguardato l’area ristorazione denominata The pantry, nella quale sono state installate speciali attrezzature per la ristorazione, tra cui schermi protettivi in vetro con luci a led e lampade riscaldanti integrate, che, spiega una nota, fanno parte «dei requisiti richiesti per il mantenimento della salute e del benessere di ospiti ed equipaggio».


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti