Il quesito del Lunedì

L’obbligo di fatturazione elettronica scatta solo verso la Pubblica amministrazione

Forfettari, ok a un registro sezionale delle fatture emesse, mantenendo doppia numerazione distinta per quelle in formato elettronico e per quelle analogiche

di Giovanni Petruzzellis

Fattura elettronica, ecco gli errori da evitare con i nuovi codici

1' di lettura

Domanda. Ho un'attività di bar-ristorante in regime forfettario. Vorrei emettere fattura elettronica per operazioni nei confronti della pubblica amministrazione mentre, per i privati, manterrei la fattura cartacea. Terrei quindi due distinte numerazioni. È consentito?
S.G. - Torino

Risposta. La risposta è positiva. Al riguardo è opportuno premettere che i contribuenti forfettari sono esonerati dagli obblighi di fatturazione elettronica, fatta eccezione per le sole fatture emesse nei confronti della pubblica amministrazione. Giova anche evidenziare che i forfettari sono esonerati dal versamento dell'Iva e dagli altri adempimenti previsti dal Dpr 633/1972, a eccezione degli obblighi di numerazione e conservazione delle fatture di acquisto e delle bollette doganali, di certificazione dei corrispettivi e di conservazione dei relativi documenti. Combinando le due disposizioni, deve conseguentemente ritenersi legittimo che il contribuente istituisca, pur in assenza di un obbligo in tal senso, un registro sezionale delle fatture emesse, mantenendo una doppia numerazione distinta per le fatture emesse in formato elettronico e per quelle in formato analogico.

Loading...

Il quesito è tratto dall'inserto L’Esperto risponde in edicola con Il Sole 24 Ore di lunedì 20 dicembre.

Consulta L'Esperto risponde per avere accesso a un archivio con oltre 200mila quesiti, con relativi pareri. Non trovi la risposta al tuo caso? Invia una nuova domanda agli esperti

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti