Calabria

L’obiettivo è rilanciare tutti gli scali della regione

di Donata Marrazzo

1' di lettura

Il rilancio della portualità calabrese vale oltre 170 milioni. Risorse destinate a interventi infrastrutturali per potenziare lo scalo di Gioia Tauro che, con il forte aumento dei traffici container (oltre 3mln di Teu), torna in vetta alla classifica nazionale del transhipment. E al centro del Mediterraneo. Tra Pnrr (10milioni), altri fondi dall’Europa, risorse destinate a Rfi e ad Anas e dotazioni dell’Autorità portuale, si prevede di mettere mano a tutto il sistema regionale che comprende i porti di Crotone, Corigliano Calabro, Taureana di Palmi e Vibo Marina. Già avviato il confronto con i cluster marittimi e i sindaci dei comuni della nuova Autorità di sistema portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio (istituita a giugno). «Si tratta di un rilancio totale che ha un obiettivo preciso: alimentare la cultura del mare», annuncia il presidente Andrea Agostinelli.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti