riconoscimenti

L’Oréal e l’Unesco premiano sei ricercatrici italiane

di Marika Gervasio

Le sei ricercatrici italiane premiate

2' di lettura

È arrivato alla sedicesima edizione il premio di L’Oréal e Unesco “Per le Donne e la Scienza” che dal 2002 a oggi ha sostenuto 82 giovani scienziate per portare avanti i loro progetti di ricerca.

Quest’anno sono state assegnate sei borse di studio del valore di 20mila euro ciascuna a sei ricercatrici under 35, selezionate tra oltrfe 400 candidature, sulla base dell’eccellenza riconosciuta ai loro progetti di ricerca.

Loading...

Le sei vincitrici
Gabriella Giancane – Progetto: Studio sulla sicurezza dei farmaci nei bambini con artrite cronica Istituto Giannina Gaslini, Clinica Pediatrica e Reumatologia;
Margherita Maiuri – Progetto: Spettroscopia laser ultraveloce per una fotosintesi artificiale Politecnico di Milano Dipartimento di Fisica;
Giulia Pasqual – Progetto: Identificare i bersagli molecolari del sistema immunitario
Università degli Studi di Padova, Dipartimento di Scienze Biomediche, Istituto di Ricerca Pediatrica, Fondazione Città della Speranza;
Maria Principe - Progetto: Meta-materiali per aumentare la sensibilità dei rivelatori Virgo e LIGO di Onde Gravitazionali Centro studi e ricerche Enrico Fermi;
Gloria Ravegnini - Progetto: Le molecole circolanti nel plasma sono alla base delle recidive tumorali? Università di Bologna, laboratorio di farmacogenetica e farmacogenomica Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie:
Daniela Rosso - Progetto: Il colore e le origini del pensiero simbolico
Università degli Studi di Ferrara, Dipartimento di Studi Umanistici, Sezione di Scienze preistoriche e antropologiche.

«Sono trascorsi 20 anni da quando abbiamo lanciato il programma “For Women in Science” a livello internazionale e 16 anni dal lancio della prima edizione italiana - commenta Francois-Xavier Fenart, presidente e amministratore delegato di L’Oréal Italia -. In questo paese abbiamo premiato, dalla nascita a oggi, ben 82 giovani ricercatrici di talento. Da molti anni lavoriamo senza tregua affinché le donne nella scienza siano riconosciute, e non smetteremo. Noi vogliamo una società in cui le disparità di genere vengano superate e dimenticate. È semplicemente nell’interesse di tutti volere che questo accada poiché in gioco c’è qualcosa che va ben oltre la mera questione della parità di genere: il futuro di tutti noi».

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti