AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùsotto 1.870 dollari l’oncia

L’oro non vince la paura da Covid: lingotto a picco con le Borse

In una giornata nera per i mercati finanziari anche l’oro è stato investito dalle vendite, scivolando ai minimi da un mese. Come bene rifugio gli investitori hanno preferito dollaro e yen

di Sissi Bellomo

default onloading pic
(peterschreiber.media - stock.adobe.com)

In una giornata nera per i mercati finanziari anche l’oro è stato investito dalle vendite, scivolando ai minimi da un mese. Come bene rifugio gli investitori hanno preferito dollaro e yen


2' di lettura

Il coronavirus è tornato a spaventare i mercati, ma gli investitori non si rifugiano nell’oro. Le quotazioni del metallo prezioso, dopo aver galleggiato per settimane intorno a 1.900 dollari l’oncia, sono arrivate a perdere il 2% nella seduta di mercoledì 28, scivolando a 1.869 dollari sul mercato spot londinese, il minimo da un mese.

L’ondata di vendite è arrivata in una giornata in cui il lingotto in teoria avrebbe potuto brillare. I listini azionari sono venuti giù a piombo sia in Europa – dove...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti