industria delle vacanze

l turismo in moto vale due miliardi di fatturato

di Vincenzo Chierchia


default onloading pic

2' di lettura

Mototurismo grande passione. L’autunno offre importanti opportunità di viaggiare ammirando i colori del paesaggio (foliage). Ma il mototurismo è sempre più un capitolo importante del business turistico. Un solo esempio: a Misano per il World Ducati Week a luglio sono arriovati in quasi centomila da ben 73 Paesi. In questi giorni la Eaglerider (tour operator mondiale collegato alla Harley Davidson) sta rilanciando le offerte speciali per i pacchetti di mototurismo in giro per il mondo. Domenica di fine settembre: il centro storico di Modena, gioiello Patrimonio Unesco, pieno di appassionati di Honda Gold Wing. Il Lario preso d’assalto dai fan Guzzi. Insomma, pensate all’indotto del mototurismo, soprattutto sull’accoglienza e i percorsi enogastronomici. Come afferma Massimo Feruzzi, top manager della società di ricerca Jfc, «il mototurismo oggi produce per l’economia turistica italiana, almeno due miliardi circa di fatturato, di cui ben 1,4 miliardi grazie agli stranieri. Il settore è in grado di generare circa 12 milioni di presenze. Il mototurismo coinvolge 1, 5 milioni di italiani, con un'età media di 48 anni». Inoltre sono oltre 3 milioni le presenze dei mototuristi italiani che effettuano la propria vacanza in moto dentro i confini nazionali, per un valore complessivo di fatturato generato pari
a 318 milioni, mentre - sempre secondo le stime Jfc - sono circa 6 milioni le presenze dei mototuristi italiani che effettuano la propria vacanza in moto al di fuori dei confini italiani, per un valore complessivo di fatturato generato
all'estero pari a 900 milioni. La quota dei mototuristi italiani all’estero è pari al 46,4%. Tra le destinazioni estere, quella che raccoglie la maggior quota di viaggi in moto sono gli Stati Uniti (20,1%), seguita dai Paesi del Nord Africa con il 12,2% (Tunisia e Marocco su tutti), dal Sud America (7,9%), dalla Nuova Zelanda (6,8%), dall'Irlanda e dal Medio Oriente (ambedue con il 6,2%). Importante notare l'interesse per la Via della Seta, l'Albania ed il tour dell'Himalaya. Il mercato ha importanti potenzialità. I mototuristi italiani rappresentano una quota contenuta del potenziale mercato internazionale, che per l’ Europa è calcolato in 10,5 milioni di persone, mentre a livello mondiale i mototuristi sono stimati in circa 117 milioni. Tra le top destination italiane vince la Toscana (22,2% delle preferenze), seguita da Alpi e passi dolomitici (10,5%), Sardegna (8%), Sicilia (6,1%) e la Costiera amalfitana (5,1%). La spesa media per un viaggio in moto si aggira sui 1.500 euro in Italia e si avvicina ai 4mila euro in media all’estero.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti