ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùI conti del Il trimestre

L’ufficio flessibile premia i conti di WeWork

I risultati rilevano un aumento del fatturato del 7% rispetto al trimestre precedente e del 37% rispetto all’anno prima. L’occupazione nel II trimestre ha raggiunto il 72%, equivalente ai livelli pre-pandemici del quarto trimestre 2019

di Laura Cavestri

2' di lettura

Il lavoro agile e le nuove modalità di fruire di uffici e spazi di lavoro premiano i conti del II trimestre di WeWork. Le previsioni dell’azienda sono state rispettate, con un aumento del fatturato del 7% rispetto al trimestre precedente e del 37% rispetto all’anno precedente.
L’occupazione nel II trimestre ha raggiunto il 72%, equivalente ai livelli pre-pandemici del quarto trimestre 2019.

Il fatturato del II trimestre è stato di 815 milioni di dollari. Utilizzando i tassi di cambio previsti dall’azienda, il fatturato è stato di 841 milioni di dollari, superiore alle previsioni dell’azienda che prevedevano un valore compreso tra 800 e 825 milioni di dollari. L’aumento dei ricavi è stato determinato dall’incremento delle vendite di uffici e dei prodotti Access, che hanno contribuito in modo indipendente al fatturato del trimestre per 45 milioni di dollari. WeWork ha chiuso il trimestre con 62mila iscrizioni ad Access, con un aumento del 13% rispetto al trimestre precedente. In termini di vendite di uffici, WeWork ha dichiarato di aver venduto 160mila uffici, solo nel secondo trimestre.Dal 2019, l’azienda si è concentrata sulla riduzione dei costi e sulla razionalizzazione dell’attività, che ha portato a un Ebitda rettificato negativo per 134 milioni di dollari nel secondo trimestre, con un miglioramento di 78 milioni di dollari rispetto al trimestre precedente e un miglioramento di 315 milioni di dollari su base annua. L’azienda ha riaffermato le sue previsioni di vendita e di Ebitda rettificato per l’intero anno 2022, rispettivamente di 3,4-3,5 miliardi di dollari e di un valore negativo di 400-475 milioni di dollari.

Loading...

«I risultati del secondo trimestre – ha detto Sandeep Mathrani, presidente e ceo di WeWork – continuano a dimostrare come WeWork si sia posizionata come fornitore chiavi in mano di soluzioni per uffici flessibili. Mentre ci avviamo verso la seconda metà dell’anno, rimaniamo fiduciosi nella nostra comprovata capacità di realizzare i nostri obiettivi di crescita dei ricavi, aumento dell’occupazione e continua redditività».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati