ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùStati Uniti

Uragano Ian: 2,6 milioni senza elettricità, oltre 20 vittime. Moltissime aziende colpite

Gli esperti stimano che Ian causerà 67 miliardi di dollari di danni. Se le previsioni saranno confermate, l’uragano entrerà tra le prime 10 tempeste più costose della storia degli Stati Uniti.

Aggiornato il 30 settembre 2022 alle ore 08:10

Uragano Ian, Biden: "Potrebbe essere il piu' letale nella storia della Florida"

3' di lettura

È salito ad almeno 21 persone morte il bilancio del passaggio del devastante uragano Ian sulla Florida. Lo hanno riferito le autorità locali, mentre la Cnn spiega che oltre 2,6 milioni di persone sono senza elettricità. Un blackout completo si registra nella contea di Hardee, nel sud-ovest dello Stato, quella più colpita. «Questo potrebbe essere l’uragano più letale nella storia della Florida», ha dichiarato il presidente americano Joe Biden.

Previsti danni per 67 miliardi

Gli esperti stimano che Ian causerà 67 miliardi di dollari di danni. Se le previsioni saranno confermate, l’uragano entrerà tra le prime 10 tempeste più costose della storia degli Stati Uniti.

Loading...

Disney World salva, ma molte aziende sono da ricostruire

Walt Disney World e altre attrazioni turistiche della Florida centrale sembrano aver evitato gravi danni. Ma molte aziende sulla costa sud-occidentale dello stato sono state colpite profondamente e devono affrontare un lungo processo di ricostruzione.
A Fort Myers, un video postato sui social media mostrava Times Square, una zona colorata ricca di negozi e ristoranti, rasa al suolo dalla tempesta. Sanibel, un’isola costellata di resort e collegata a Fort Myers da una strada rialzata, è stata devastata.

Carol Dover, presidente della Florida Restaurant & Lodging Association, si è fermata nel mezzo di un’intervista per guardare la televisione in diretta ed è rimasta sollevata nel vedere il Westin Cape Coral Resort lungo il porto turistico di Fort Myers ancora in piedi. «Ma ora tutto quello che mostrano sulla CNN è devastato. Non vedo altro che macerie», ha detto. «Abbiamo tantissime ricostruzioni da fare, e non basterà certo un mese. Potrebbero essere necessari anni».

Ora Ian è tempesta tropicale

Ian è arrivato nel sud-ovest della Florida come un uragano di categoria 4 accompagnato da mareggiate che hanno lasciato migliaia di persone intrappolate da inondazioni e milioni senza elettricità. Mentre si spostava nell’entroterra e si indeboliva - alla fine è diventato una tempesta tropicale - sono comunque continuati forti venti e piogge torrenziali.

Ma i parchi a tema e altri poli di attrazione turistica della Florida centrale sembrano aver evitato danni paralizzanti. Nell’area di Orlando, Walt Disney World e altre attrazioni che avevano chiuso prima della tempesta sono tuttora chiuse e non è chiaro quando possano riaprire. La Disney ha pubblicato un messaggio su Twitter, promettendo di aiutare i suoi dipendenti e la comunità a «farcela insieme». «Poiché teniamo a mente la sicurezza, i nostri parchi a tema e altre aree operative rimangono chiusi, mentre il personale sta valutando l’impatto della tempesta e liberando le aree dai detriti», ha affermato la Disney.

Florida, la citta' di Fort Myers colpita dall'uragano Ian

Giovedì le valutazioni dei danni erano appena iniziate, quando la tempesta si è spostata verso la Carolina del Sud e del Nord, colpendo comunque le aree di St. Augustine e della Space Coast prima di lasciare la Florida.

Il presidente Joe Biden ha dichiarato lo stato di emergenza, aprendo la strada agli aiuti federali in numerose contee. Gli aiuti comprendere sovvenzioni e prestiti a tasso agevolato per aiutare i residenti e gli imprenditori colpiti dal disastro.

La tempesta ha interrotto il traffico aereo in Florida, ma solo per un breve periodo. Alcuni aeroporti che avevano chiuso stanno già riaprendo e due dei più grandi, a Orlando e Tampa, hanno pianificato di riprendere i voli venerdì mattina, secondo i funzionari federali.

Uragano Ian, la Florida conta i danni

Uragano Ian, la Florida conta i danni

Photogallery29 foto

Visualizza

Colpiti il turismo e l’ospitalità in Florida

Il settore del tempo libero e dell’ospitalità della Florida rappresenta quasi 1,3 milioni di posti di lavoro, con un aumento del 9,6% rispetto a un anno fa, secondo i dati del Dipartimento delle opportunità economiche della Florida.

La maggior parte dei lavoratori sono impiegati in alloggi e servizi di ristorazione, e hanno contribuito a ridurre il tasso di disoccupazione della Florida al 2,7% ad agosto 2022 - un punto percentuale inferiore alla media nazionale - dal 4,3% dell’anno precedente.

I precedenti forti uragani avevano causato un aumento temporaneo della disoccupazione nelle attività di svago e ospitalità e in alcuni settori immobiliari come la compravendita delle proprietà immobiliari, seguito da un aumento delle assunzioni durante la fase di ricostruzione, ha affermato Sean Snaith, direttore dell’istituto di previsione economica presso l’Università della Florida centrale. Snaith ha convenuto che il sud-ovest della Florida deve affrontare un lungo processo di riparazione e ricostruzione. «Per quanto riguarda il turismo, sfortunatamente si stava entrando nel periodo di alta stagione, quindi il tempismo è molto sfortunato», ha detto. «Ma le spiagge ci sono ancora, i parchi a tema ci sono, il tempo, uragano a parte, è ancora bello. I turisti torneranno».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti