ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùRISCHI SISTEMICI

La Banca centrale cinese rafforza i controlli sui depositi bancari

I tassi saranno mantenuti stabili, ma d’ora in poi le piattaforme online devono fornire informazioni ai database delle istituzioni finanziarie

di Rita Fatiguso

3' di lettura

La Cina ha vietato alle banche locali e regionali di fornire servizi di deposito interregionali e ha rafforzato il sistema di supervisione della gestione dei depositi. La decisione della Banca centrale servirà a garantire la stabilità del sistema che per il momento potrà contare su tassi invariati. Inoltre, alle piattaforme online sarà imposto di comunicare i dati relativi alla clientela ai database delle istituzioni finanziarie.

Stabilità del credito

L’Istituto centrale ha confermato che i tassi di interesse sui depositi saranno mantenuti a lungo termine. Attualmente, il tasso primario sui prestiti a un anno è al 3,85%, mentre il tasso sui depositi di riferimento a un anno è rimasto invariato dal 2015 al 1,5%. L’adeguamento del tasso sui depositi amplierà o ridurrà il differenziale del tasso di interesse tra quanto le banche commerciali possono pagare ai depositanti e quanto addebitare per i prestiti.

Loading...

L’anno scorso, la Banca centrale ha modificato il parametro di riferimento per i prezzi dei prestiti a tasso variabile all’LPR (Loan prime rate) e quest'anno si è impegnata a portare avanti le riforme dei tassi di interesse orientate al mercato. Il prime rate è stato abbassato di 20 punti base e il tasso di relending di 50 punti base. Inoltre,ha abbassato il coefficiente di riserva obbligatoria per liberare più capitale nel sistema bancario

Sun Guofeng, capo del dipartimento di politica monetaria, e ha detto che le riforme LPR quest'anno sosterranno la riforma dei tassi sui depositi orientata al mercato e miglioreranno la gestione di prodotti di deposito. Inoltre, tutto ciò faciliterà l’implementazione di nuove regole per i prodotti di gestione patrimoniale.

I limiti alla banche regionali

Il vice governatore Liu Guoqiang ha sottolineato che le banche regionali devono servire principalmente i clienti locali e smettere di fornire servizi di deposito interregionali.

Il nuovo regolamento è fondamentale per le banche commerciali cittadine e rurali, poiché dovranno affrontare pressioni per espandere l'attività oltre il loro luogo di registrazione, ma tutto ciò sarà ostacolato poiché la nuova regola limita la concorrenza per i depositi di risparmio.

Ci si aspetta che la Banca centrale includa indicatori di deposito interregionali nel quadro di valutazione macroprudenziale per valutare la performance delle banche e testare la stabilità delle istituzioni finanziarie.

Le autorità di regolamentazione rafforzeranno anche la gestione dei depositi dellae piattaforme online e dei depositi interregionali per stabilizzare i costi delle banche commerciali dal lato delle passività, per migliorare il tasso di riferimento e i sistemi di tassi di riferimento del mercato monetario. C’è bisogno, infine, di rafforzare la supervisione sui prodotti di deposito innovativi non standard, per la protezione degli investitori.

E quelli per i big dell’online

La Banca centrale insieme alla China Banking and Insurance Regulatory Commission (CBRC) ha emesso una direttiva che cerca di rafforzare le normative sui depositi personali delle banche commerciali su Internet.

Le banche commerciali non dovrebbero condurre attività di deposito a termine o di deposito facoltativo a richiesta tramite piattaforme online non autorizzate.

La Banca centrale ha inoltre sottolineato la necessità di migliorare la gestione delle attività, delle passività e dei rischi di liquidità e tenere adeguatamente sotto controllo il costo delle passività delle banche.

Le autorità chiederanno alle piattaforme Internet di riportare integralmente i dati sul credito alle banche dati del Paese in una mossa per rompere il loro status di monopolio. Nel mirino entrano le grandi piattaforme Internet che utilizzano le informazioni finanziarie dei consumatori per offrire servizi di profilazione degli utenti. Quei dati vanno legalmente condivisi con altre istituzioni.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti