AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùborsa di Parigi

La Bic corregge le stime 2019, male il mercato degli accendini in Usa

L'azienda francese della penna a sfera preannuncia una trimestrale deludente e abbassa gli obiettivi finanziari per l'intero esercizio: a Parigi arriva a perdere quasi il 5%

di Andrea Fontana

2' di lettura

Scivola alla Borsa di Parigi il titolo del gruppo Bic, specializzato nei
prodotti di cartoleria, a cominciare dalle celeberrime penne a sfera, oltre che negli accendini e nei rasoi. Il calo delle quotazioni è arrivato vicino al 5%. In occasione delle indicazioni preliminari sul terzo trimestre, il gruppo di Clichy ha corretto al ribasso le stime per l'intero esercizio 2019 e ora si aspetta che sull'anno le vendite nette si muoveranno in un range compreso tra -2% e 0% rispetto a un anno fa. La stima è basata sulla previsione di un calo dello 0,5% delle vendite nel III trimestre a perimetro costante e di un -1,2% nei primi nove mesi.

Ancora in contrazione il mercato degli accendini in Usa
Sul terzo trimestre, spiega la società in una nota, pesa soprattutto l'ulteriore peggioramento del mercato americano degli accendini , calato del 9,5% in termini di volume e dell'8,1% in termini di valore. In secondo luogo, Bic segnala numeri deludenti nel segmento della cancelleria sia in Usa e Messico, dove le settimane precedenti la riapertura delle scuole hanno registrato performance di vendita deboli, sia in India con le vendita a marchio Cello inferiori alle previsioni.

Loading...

Margine in contrazione rispetto alle prime stime
Per il 2019 il gruppo si aspetta ora un margine ebit normalizzato (risultato operativo in rapporto ai ricavi) nella parte bassa del range indicato inizialmente di 16,5-18% a fronte di ricavi, come detto, sostanzialmente stabili. Nei primi sei mesi dell'esercizio, il gruppo ha realizzato ricavi netti per 960,2 milioni di euro con un margine operativo netto del 15,9% e un utile netto di 89,6 milioni. Circa 400 milioni di ricavi sono arrivati dalla divisione cancelleria, mentre 320 sono stati realizzati dagli accendini e 225 milioni dai rasoi.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti