ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùEnergia

La big Octopus sbarca in Italia con tariffe green: "Puntiamo a 1 milione di clienti"

Parla Greg Jackson, il Ceo del gruppo britannico, che vede un "potenziale enorme" di sviluppo sul nostro mercato

di Cheo Condina

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - “C'è molto potenziale nel mercato energetico italiano, sia per la produzione di energia che per la vendita al cliente finale. Circa il 40% degli italiani non ha mai cambiato compagnia, quindi non sa ancora se il servizio e i prodotti di altre aziende possano essere migliori. Combinando la nostra tecnologia all'avanguardia e il focus per il cliente con le nostre tariffe green a prezzi competitivi, offriremo loro alternative interessanti agli attuali fornitori”. Così, in un colloquio con Radiocor, Greg Jackson, Ceo e fondatore di Octopus Energy, big energetica britannica che oggi ha annunciato lo sbarco nel nostro Paese, attraverso l’acquisizione di Sato, con l’obiettivo di raggiungere 1 milione di clienti entro il 2025. A livello globale, aggiunge, l’ambizione è quella “di servire 100 milioni di clienti sulla nostra piattaforma tecnologica Kraken entro il 2027 e l'Italia è un'enorme opportunità per contribuire a raggiungere questo obiettivo. Possiamo anche aiutare l'Italia a decarbonizzare, utilizzando la nostra tecnologia agile per rendere l'energia verde più economica per i consumatori. Lo abbiamo già fatto nel Regno Unito e siamo già riusciti a raggiungere oltre 3,1 milioni di clienti”.

Le efficienze della piattaforma Kraken

Non sono pochi i big stranieri che, di recente, si sono approcciati al mercato italiano della vendita al dettaglio di elettricità e gas con grandi investimenti ma, fino ad oggi, risultati poco esaltanti. Tuttavia Jackson è convinto che Octopus possa giocarsi le proprie carte: “Negli ultimi due anni, abbiamo avviato operazioni di vendita al retail in cinque nuovi paesi, tra cui Giappone, Nuova Zelanda, Stati Uniti, Spagna e Germania. Questi mercati sono tutti molto diversi, ma costruendo team locali con conoscenza ed esperienza specifiche e potenziandoli con il set di strumenti di Octopus, abbiamo visto risultati sorprendenti: i clienti tedeschi si sono moltiplicati di sei volte dall'inizio dell'anno". Punto di forza di Octopus è certamente la piattaforma Kraken che – spiega il Ceo – “aumenta immensamente l'efficienza operativa: i nostri costi operativi nel Regno Unito sono inferiori di circa il 50-75% rispetto a quelli dei nostri concorrenti. Parliamo di una piattaforma tecnologica incredibilmente intuitiva e molto facile da usare, il che ci consente di utilizzare un "modello di agente universale" così come di creare prodotti che sfruttano al massimo l'energia rinnovabile rendendola economica per i clienti”.

Loading...

L'espansione in nuovi mercati

Al di là dell’Italia, dove nell’azienda acquisita Sato “abbiamo visto un’attenzione al cliente simile alla nostra”, – conclude Jackson – Octopus Energy sta esplorando opportunità in diversi paesi e “sta rapidamente diventando un nome globale nel mercato dell'energia”. “Concentreremo gran parte della nostra energia sull'Italia, dove vediamo un enorme potenziale per l'energia verde a basso costo e speriamo di utilizzare il successo come modello per esplorare nuovi mercati attraverso partnership, acquisizioni o lancio di operazioni di vendita al dettaglio”, conclude il manager.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti