ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùtech & mercati

La Borsa premia St dopo la revisione al rialzo delle stime 2020

Anche i numeri del secondo trimestre hanno battuto le attese. Gli analisti: «La guidance può portare ad un aumento dei risultati fra il 5% ed il 10%»

di Eleonora Micheli

default onloading pic
(PHOTOSHOT/MAXPPP)

Anche i numeri del secondo trimestre hanno battuto le attese. Gli analisti: «La guidance può portare ad un aumento dei risultati fra il 5% ed il 10%»


2' di lettura

Viaggia spedita Stmicroelectronics a Piazza Affari nel giorno della pubblicazione dei conti trimestrali, risultati al di sopra delle attese, e soprattutto dopo la revisione al rialzo delle stime per fine anno. I titoli della società - che rifornisce di chip colossi come Apple e Tesla - sono arrivati a guadagnare oltre il 4%.

Il secondo trimestre batte le stime del mercato

Prima dell'apertura di Borsa, la società italo-francese ha annunciato un fatturato del secondo trimestre per 2,087 miliardi di dollari, in calo del 4% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, ma il 4% al di sopra delle guidance precedentemente indicate. Come nelle attese, l’azienda ha risentito della frenata registrata dal comparto auto, con il segmento dei chip dedicato che ha accusato uno scivolone del 18% dei ricavi a 727 milioni di dollari. D’altra parte la divisione dedicata ai micro-controllori e al digitale ha visto volare il giro d'affari del 24% a 733 milioni di dollari. Il margine lordo si è portato al 35%, poco sopra le attese, ma sotto di 320 punti base rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso a causa principalmente degli oneri da sotto-utilizzo della capacità produttiva. L'utile lordo è sceso del 12,2%, a 730 milioni di dollari. La posizione finanziaria netta è stata giudicata deludente, calando di 570 milioni contro le attese di un ribasso d 731 milioni.

Per analisti target 2020 sopra fino al 10%

Il mercato, ad ogni modo, sta apprezzando soprattutto le indicazioni fornite per l’intero 2020 sia per il mercato, visto in miglioramento, sia per la società. I vertici del gruppo hanno alzato del 3% la guidance di fatturato a fine anno, in un range di 9,25-9,65 miliardi di dollari, rispetto al precedente 9,8-9,5 miliardi. Anche per il trimestre in corso il management mette in conto un fatturato in aumento sequenziale del 17,4% a 2,45 miliardi con un margine lordo del 36%. Gli analisti di Equita hanno commentato che «i risultati e la guidance possano portare ad un aumento delle stime 2020 fra il 5% ed il 10% a seconda della guidance sul margine lordo». Equita, comunque, continua a raccomandare cautela sulle St (Hold). Per contro sono più ottimisti Oddo e Goldman Sachs, che avevano già giudizi positivi e dopo i numeri di oggi si aspettano una reazione al rialzo del mercato.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti