IL BELLO CHE FA BENE

La buona idea: acquisti eco e scelte di campo sulle questioni di genere

Borse e capi sartoriali, ma anche calzini colorati. Ciascuno di questi pezzi è stato realizzato nel segno della sostenibilità e cela un'anima sociale.

di Nicoletta Alessi

La borsa Pegaso Pride, ETRO.

2' di lettura

Fare shopping è sempre una buona azione: per se stessi, per il mercato e per il tipo di prodotto che si sceglie. Tanto più se è concepito su principi di sostenibilità sociale ed ecologica. Ecco qualche idea regalo last minute che non trascura il fattore charity.

Brand di lusso, fondato nel 2015 dall'omonima designer londinese con origini indiane, Bav Tailor è sostenibilità a 360 gradi grazie all'utilizzo di materiali ecologici come la seta biologica, i tessuti ricavati dall'ortica, dal sughero, dalla pelle di pesce riciclata e il marmo di Carrara recuperato per le finiture preziose dei bottoni. Ogni pezzo è sartoriale e 100 per cento made in Italy. A partire da 150 euro.

Loading...

Bav Tailor.

Conscious Step è il brand di calzini dalle infinite fantasie. Oltre a essere realizzati in cotone biologico, ogni collezione sostiene una causa sociale: dalla prevenzione al tumore ai diritti LGBTQ+, dalla scolarizzazione dei bambini alla tutela delle foreste. In ogni articolo è ricamato un simbolo che rappresenta la causa sociale scelta. Cofanetti a partire da 35.

Conscious Step.

Realizzata nell'iconico tessuto jacquard Paisley con finiture in pelle, la borsa Pegaso Pride presenta una stampa digitale arcobaleno sulla patta ed è impreziosita da una fibbia raffigurante il cavallo alato, emblema della maison Etro, con effetto 3D. Pegaso Pride Bag (990 €, in edizione limitata) è un progetto a sostegno della comunità LGBTQ+. Il 20 per cento delle vendite sarà devoluto a Casa Arcobaleno, la prima struttura protetta, nella città di Milano, dedicata ai giovani discriminati dalle loro famiglie a causa dell'orientamento sessuale o della transizione di genere.

Pegaso Pride Bag.

Beeopak, l'alternativa ecologica alla pellicola di plastica, è l'involucro per alimenti 100 per cento naturale, realizzato a mano con ingredienti biologici e a chilometro zero. Nella scelta delle materie prime c'è la volontà di sostenere l'economia locale e produrre il minor impatto ambientale possibile: dal cotone biologico, filato in Piemonte, alla cera priva di sostanze chimiche, acquistata dagli apicoltori del territorio; dall'olio di nocciole IGP piemontese alla stampa dei tessuti realizzata localmente, senza l'utilizzo di metalli tossici. A partire da 14 euro.

Beopack.

Riproduzione riservata ©

loading...

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti