Il bello che fa bene

La buona idea: far entrare in casa la sostenibilità

Dal Nepal al Cile, le migliori soluzioni per uno shopping etico e di qualità per arredare gli interni con un occhio alla solidarietà.

di Nicoletta Alessi

default onloading pic
Installazione composta da 20 lampade Pet Collection.

Dal Nepal al Cile, le migliori soluzioni per uno shopping etico e di qualità per arredare gli interni con un occhio alla solidarietà.


2' di lettura

Bottiglie di plastica riciclate, etichette con codici a barre o resti del caffè: la rivoluzione del riutilizzo non lascia indietro niente. Trasformando anche gli scarti più impensabili in materiali validi per dare forma a pezzi di design che illuminano gli ambienti di casa. Dal living, alla cucina, alla zona notte.

Paralumi unici, realizzati a mano grazie al progetto PET Lamp , che mescola il riutilizzo di bottiglie di plastica PET con tecniche di tessitura tradizionali provenienti da diversi angoli del mondo. Dalla città del Ghana, conosciuta come la città dei cesti, agli artigiani colombiani della regione del Cauca, dal piccolo villaggio cileno, patria dei nativi Mapuche, ai maestri della lavorazione di bambù in Thailandia. L'iniziativa è del designer madrileno Alvaro Catalán de Ocón (un'installazione composta da 20 lampade Pet Collection, prezzo su richiesta).

Loading...

Collezione di paralumi PET Lamp.

Sukhi è il portale di shopping online dedicato ai tappeti di alta qualità e sostenibili. In nepalese Sukhi significa felice; in questo caso, la felicità di produrre pezzi unici fatti a mano, conservare le tradizioni e trattare i lavoratori con dignità e rispetto. Sukhi collabora con gli artigiani locali: dai tappeti indiani intrecciati a mano a quelli nepalesi realizzati con palline di feltro, dai patchwork turchi ai tappeti berberi dei Monti Atlas, in Marocco (tappeto Aicha, 600 euro).

Tappeto marocchino Aicha.

Tappeto indiano Santosh.

I vecchi flaconi dei cosmetici si trasformano in un tavolo di design completamente riciclabile e riciclato. Si tratta di Eye Candy, la nuova creazione di Swedish Ninja, il brand di design scandinavo fondato da Maria Gustavsson e Sheridan Meadows. Grazie al riciclo dei flaconi, il piano del tavolo diventa un'esplosione di colori all'interno dei quali restano visibili codici a barre ed etichette. Il piano, inoltre, viene posizionato a mano prima della pressatura rendendo così ogni tavolo un pezzo unico (Eye Candy Sofa Table, 1.350 euro).

Eye Candy Sofa Table, Swedish Ninja.

Eye Candy Sofa Table, Swedish Ninja.

Completamente riciclabile e biodegradabile, Re.Bean Coffee Stool è lo sgabello progettato dalla designer australiana Kristen Wang, ottenuto dai rifiuti macinati del caffè e dal riciclo dei sacchi in juta. Per realizzarlo vengono utilizzati circa 100 fondi di caffè miscelati con un legante naturale derivato da rifiuti organici (10 pezzi in edizione limitata, 1.000 euro).

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti