climate change

La California mette al bando Fca, General Motors e gli altri alleati di Trump per le sue flotte

Per la propria flotta, lo Stato sceglierà solo case automobilistiche (come Ford, Bmw, Volkswagen) che ne riconoscono l’autorità, contestata dalla Casa Bianca, nella regolamentazione delle emissioni inquinanti


default onloading pic
(Ap)

1' di lettura

La California mette al bando le case automobilistiche che si sono alleate al presidente Usa, Donald Trump, e smetterà di acquistare, per le sue flotte statali, i veicoli fabbricati da General Motors, Toyota, Fiat Chrysler e dagli altri gruppi che si sono schierati con la Casa Bianca nella battaglia per privarla della propria autonomia sulla regolamentazione delle emissioni inquinanti delle vetture.

Tra il 2016 e il 2018, la California ha acquistato 58,6 milioni di dollari di modelli di General Motors, 55,8 milioni di Fiat Chrysler, 10,6 milioni di Toyota e 9 milioni di Nissan. Il mese scorso, Gm, Toyota, Fca e altri membri della Global automakers trade association hanno appoggiato il tentativo dell’Amministrazione Trump di impedire alla California di stabilire propri standard di emissioni, che sono molto più rigidi di quelli desiderati dalla Casa Bianca.

A partire da gennaio, la California acquisterà veicoli prodotti esclusivamente da produttori che riconoscono la sua autorità sulla questione. Porte aperte, quindi, per Ford, Honda, Bmw e Volkswagen, che a luglio hanno siglato un accordo con lo Stato nel quale si impegnano a rispettarne gli standard. L’intesa è finita nel mirino del dipartimento di Giustizia, che ha aperto un’indagine antitrust.

Tra il 2016 e il 2018, la California ha acquistato 69,2 milioni di dollari di veicoli Ford, appena 565mila dollari di modelli Honda e nessuna vettura tedesca.

Le regole sulle emissioni della California sono state adottate da altri 13 Stati. La California, alla guida di una ventina di Stati, ha deciso di sfidare in tribunale le decisioni dell’Amministrazione Trump.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...