ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa 49esima edizione

La celebrazione delle donne nel calendario Pirelli firmato da Emma Summerton

The Cal 2023, arrivato alla 49esima edizione, è a cura di Emma Summerton

di Flavia Carletti

Calendario Pirelli 2023, Tronchetti: "Un ponte sogno-realtà"

2' di lettura

Emma Summerton non è la prima donna a fotografare il calendario Pirelli ma è forse la prima a far emergere in maniera prepotente quanto realizzare un calendario, e questo calendario Pirelli in particolare, sia un lavoro di squadra. Il video di presentazione di “Love letters to the Muse”, così si chiama The Cal 2023, arrivato alla 49esima edizione, è un omaggio non solo alla fotografa e alle 14 modelle immortalate in 28 scatti ma soprattutto alle collaboratrici e ai collaboratori che hanno accompagnato Summerton nel suo viaggio, dall'ideazione dei set alla scelta dei costumi, alla loro creazione.

Ne risulta esaltato non solo il lavoro ma anche l'immagine della donna, anzi delle donne. Perché il calendario Pirelli 2023 mette in mostra diversi tipi di donna, da ogni punto di vista, dalla taglia, all'etnia, agli interessi, alle istanze di cui si fanno promotrici e ai messaggi che veicolano.

Loading...

«Il mio calendario è una celebrazione delle donne. Ho pensato a tutte le donne che mi hanno ispirato nella vita, da quelle che ho incontrato alle attrici, dalla musica all'arte», ha spiegato Summerton. Il tema alla base dell'opera è la musa e come sottolineato dalla fotografa, «sono voluta tornare alla radice etimologica della parola musa. Musa originariamente rappresentava non solo la fonte di ispirazione ma anche chi possedeva talento nella letteratura, le scienze e le arti».

Le 14 modelle scelte, infatti, non sono tutte solo modelle nel senso classico del termine e ognuna di loro rappresenta un archetipo o una professione artistica, una attività, una passione. Tra le “muse” ci sono Guinevere Van Seenus che è ritratta come la fotografa perché lo è anche nella realtà, oltre a essere una top model, Ashley Graham che nel calendario è l'attivista ed è nota, oltre che per le copertine, anche per il suo impegno a sostegno della body positivity o ancora Lauren Wasser modella che ha perso le gambe per una gravissima infezione e ora cammina e corre con delle protesi. Wasser è l'atleta in foto e nella vita: si sta allenando con il team paralimpico degli Stati Uniti.

Quello che unisce le foto è lo stile onirico di Emma Summerton. Per descrivere il suo lavoro lei stessa ha parlato di “realismo magico” e questa dimensione tra sogno e realtà è la cifra della sua opera e anche uno dei motivi che hanno convinto Pirelli a chiamarla.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti