ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùCassazione

La commessa può querelare per furto anche senza procura del titolare

Per la Suprema corte non serve un potere di rappresentanza del proprietario della cosa, basta la detenzione del bene. A fare le spese del principio affermato il ladro di due cappottini per cani. Il Pg aveva chiesto di annullare la condanna

di Patrizia Maciocchi

Milano in testa per furti, Napoli prima per gli scippi

1' di lettura

La commessa,come detentore dei beni che le sono stati affidati, può querelare il ladro per il furto, anche se non ha la procura speciale del titolare del negozio. Per la Cassazione, infatti, non serve un potere di rappresentanza.

Il furto di due cappottini per cani

A fare le spese del principio dettato dalla Suprema corte è stato il ricorrente, classe ’92, che aveva rubato due cappottini per i suoi cani. Ad avviso del suo difensore però la condanna incassata in Corte d’Appello, era illegittima perché in realtà contro il suo assistito non si poteva procedere per difetto di una querela necessaria trattandosi di un furto non aggravato per il quale si può procedere d’ufficio. Per il legale non era, infatti, valida la querela presentata dalla commessa del negozio priva di procura speciale del titolare.

Loading...

Anche il procuratore generale, nelle sue conclusioni scritte, aveva chiesto di accogliere il ricorso e annullare la sentenza di condanna. Diverso però il parere della Cassazione, secondo la quale per perseguire chi ruba negli esercizi commerciali «ciò che rileva è che il querelante sia titolare di una posizione di detenzione qualificata del bene che ne comporti l’autonomo potere di custodia gestione, e alienazione». Non è condivisibile per i giudici di legittimità affermare che il diritto di querela spetti solo al proprietario o ad un soggetto da lui dotato dei poteri di rappresentanza. I commessi sono per legge rappresentanti dell’imprenditore «per gli atti ordinariamente correlati alle operazioni di cui sono incaricati: vendita e custodia dei prodotti. Tra i loro poteri deve dunque rientrare anche la querela nel caso di furto.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti