Green deal

La Commissione Europea pronta a lanciare il Social climate fund

Questo fondo, che deve ancora essere approvato dal Parlamento Europeo, si propone di mitigare l’impatto sociale dell’estensione del sistema degli Ets al settore dell’edilizia e del trasposto su gomma

(NicoElNino - stock.adobe.com)

3' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Al fine di mitigare i costi dell’attuazione del Green Deal, la Commissione Europea vuole istituire un nuovo fondo che si chiamerà Social Climate Fund. Questo Fondo – che deve ancora essere approvato dal Parlamento Europeo - si propone di mitigare l’impatto sociale dell’estensione del sistema degli ETS al settore dell’edilizia e del trasposto su gomma. Non è il primo strumento ad andare in questa direzione. Infatti il Just Transition Fund, approvato lo scorso luglio, intende contrastare il più possibile i costi sociali della riconversione ecologica nelle regioni la cui economia dipende fortemente dalla produzione di combustibili fossili, avrà a disposizione 17,5 miliardi di euro di cui 7,5 miliardi disponibili dal bilancio UE 2021-2027 e 10 miliardi resi disponibili da Next Generation EU per gli anni 2021, 2022 e 2023. Per accedere ai fondi gli Stati – coordinandosi con la Commissione – dovranno presentare i Just Transition Plans dove indicheranno i territori – non più le Regioni, ma province e comuni - che presentano i requisiti per ricevere i fondi: un’economia dipendente dai combustibili fossili; emissioni di gas serra superiori alla media UE. L’Italia che riceverà 937 milioni di euro ha indicato come aeree destinate alla riconversione l’ex Ilva di Taranto e le zone carbonifere del Sulcis-Iglesiente in Sardegna.
La transizione ecologica è una delle priorità dell’Unione Europea, ha ribadito la Presidente della Commissione, Ursula Von der Leyen durante il Discorso sullo stato dell’Unione – il SOTEU - dello scorso 15 settembre. Ma anche il presidente Usa, Joe Biden, nel suo intervento all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, in discontinuità con l’amministrazione Trump - ha dichiarato che gli Stati Uniti saranno leader nella lotta ai cambiamenti climatici che, insieme alla pandemia, nell’ultimo anno hanno provocato perdite di vite umane, insieme a devastazione sia dei territori che del tessuto economico dei paesi che sono stati colpiti da eventi climatici distruttivi.

I costi della transizione ecologica

La transizione ecologica però avrà un costo economico. Lo ha fatto notare anche il Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, che però ha sottolineato come in rincari in bolletta fino al 40% attesi già per il mese di ottobre, sono da attribuirsi solo all’80% alle fluttuazioni dei prezzi del gas naturale, e solo per il 20% ai costi riconducibili alle misure per avviare la transizione ecologica, ossia ai rincari dei certificati ETS. Il sistema ETS - la cui sigla sta per Emission Trading Scheme - è stato istituito dall’UE nel 2005 e prevede che le aziende europee possano emettere un limitato quantitativo di CO2. Per superarlo, le aziende inquinanti devono acquistare dei “pacchetti” da quelle che hanno inquinato meno, e che quindi possono rivendere le quote che hanno ancora a disposizione. A mano a mano che le normative europee si fanno più stringenti in termini di emissioni di CO2 concesse alle aziende, la domanda di quote aumenta e così i loro prezzi di mercato, provocando un aumento dei costi anche per i consumatori.

Loading...

L’Unione Europea si è data un obiettivo ambizioso, quello di arrivare ad emissioni zero entro il 2050. Le misure legislative che renderanno possibile questo obbiettivo sono racchiuse in un macro piano chiamato Green Deal. La Commissione Europea sta però premendo sull’acceleratore e si è data un obiettivo intermedio, ossia ridurre le emissioni del 55% entro il 2030, il piano per rendere questo obbiettivo possibile sono le misure raccolte nell’iniziativa Fit for 55. Tra queste iniziative c’è quella di estendere il sistema di scambi di quote ETS anche al settore dell’edilizia e del trasporto su ruota, attualmente esclusi, questo potrebbe comportare dei disagi per i cittadini di quelle aeree fortemente dipendenti da queste economie.


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti