premiata l’italia

La Commissione Ue scommette 200 milioni di euro sulla space economy

Cento milioni per finanziare il nuovo lanciatore Ariane 6. Il resto supporta Pmi e innovazione: scelto il fondo italiano Primo Space


default onloading pic
AFP

2' di lettura

La Commissione europea punta 200 milioni di euro a supporto dell’innovazione nel settore aerospaziale, in partnership con la Banca europea per gli investimenti. Metà di questi fondi vanno a finanziare il programma per il nuovo lanciatore Ariane 6, l’altra metà è finalizzata al supporto dell’innovazione e delle piccole e medie imprese, partendo proprio dall’Italia.

A Bruxelles il vicepresidente Bei Ambroise Fayolle ha siglato un accordo con André-Hubert Roussel, Ceo di ArianeGroup, per il prestito da 100 milioni per il programma di ricerca per il nuovo lanciatore europeo nell’ambito del piano dell’Agenzia spaziale europea per aggiornare la famiglia europea di lanciatori per tenere testa alla concorrenza sul mercato dei satelliti che registra una deciusa contrazione dei costi.

L'accordo è sostenuto dal Fondo europeo per gli investimenti strategici (Feis), il pilastro finanziario del Piano Juncker, e dall'InnovFin Risk Sharing for Corporate Research, sostenuto dal programma quadro Horizon 2020.

Il finanziamento coprirà parte dei costi di sviluppo di Ariane sulla base di uno schema innovativo che sarà subordinato al successo commerciale del nuovo lanciatore, una volta operativo.

La seconda parte dell’investimento, sempre da 100 milioni di euro, va a finanziare fondi di venture capital focalizzato sulla tecnologia spaziale sulla base del programma InnovFin Space Equity Pilot a supporto dell’innovazione e delle Pmi della space economy.

Il primo fondo selezionato dal Feis è italiano: si tratta di Primo Space, fondo italiano guidato da Giancarlo Dettori che investe in tecnologia spaziale all’early stage. Con un target di 80 milioni di euro, sarà tra i primi fondi di trasferimento tecnologico focalizzati solo sulle tecnologie spaziali nella Ue e il primo in Italia. Primo Space investirà in progetti e aziende giovani in fase di transizione verso il mercato e favorirà la commercializzazione di tecnologie spaziali innovative.

La space economy europea è stimata in 50 miliardi di euro e la ricerca aerospaziale è una delle priorità di Horizon 2020.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...