ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùMercato italiano

La conferma di Mattarella premia i titoli finanziari a Piazza Affari

Lo scenario, con Mario Draghi che resta a Palazzo Chigi, è considerato il più favorevole per i mercati

di Paolo Paronetto

(NicoElNino - stock.adobe.com)

1' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Titoli finanziari in luce a Piazza Affari, premiati dalla conferma del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, con la permanenza di Mario Draghi a Palazzo Chigi, assicura continuità all'azione di governo e minor instabilità politica. Un risultato che ha fatto immediatamente abbassare la tensione sul mercato obbligazionario, dove lo spread tra BTp e Bund è sceso a 133 punti base dai 138 venerdì. «Lo scenario che si è realizzato a nostro avviso è il più favorevole per i mercati, perché fornisce stabilità al governo fino alla fine del mandato naturale del Parlamento», segnalano gli analisti di Equita. «Questo risultato, permettendo al governo di proseguire il proprio lavoro senza soluzione di continuità, migliora anche la visibilità sull'implementazione del Pnrr, un driver chiave per le prospettive di crescita italiane nel 2022-26», aggiungono. Gli esperti si aspettano, quindi, che «il risultato delle elezioni possa avere risvolti positivi soprattutto per i titoli finanziari, sui quali manteniamo un significativo sovrappeso nel nostro portafoglio raccomandato». A Piazza Affari il sottoindice Banks sale così del 2,08% mettendo a segno la migliore prestazione di giornata. Tra i singoli titoli, si mettono in luce in particolare Poste Italiane, Unicredit, Banco Bpm, Banca Pop Er e Finecobank.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti