l’annuncio di seul

La Corea del Nord lancia due missili balistici a corto raggio

Il lancio avviene a meno di una settimana da quello di due razzi a corto raggio, apparentemente di nuova progettazione, caduti nel Mar del Giappone

Pyongyang, Kim riceve una lettera da Trump

2' di lettura

La Corea del Nord ha lanciato due missili balistici a corto raggio dalla sua costa orientale, sostengono le autorità sudcoreane, confermate da quelle Usa. Il lancio avviene a meno di una settimana da quello di due razzi a corto raggio, apparentemente di nuova progettazione, caduti nel Mar del Giappone dopo aver volato ad una altezza di 50 km, rispettivamente per 430 e 690 km.

Le autorità di Pyongyang sono innervosite per le previste esercitazioni coungiunte tra Stati Uniti e Corea del Sud e potrebbero voler fare pressioni su Whashington. Questi lanci di missili sono vietati dalle risoluzioni dell’Onu, ma è improbabile che scattino nuove sanzioni contro Pyongyang, oltre a quelle già in essere. Il ministro della Difesa giapponese Takeshi Iwaya ha però detto che «è estremamente deplorevole che la Corea del Nord continui a sparare i missili che violano le risoluzioni delle Nazioni Unite».

Loading...

I media statali della Corea del Nord hanno affermato che i test della scorsa settimana sono stati supervisionati dal leader Kim Jong Un e realizzati per fornire un “avvertimento solenne” alla Corea del Sud per il suo acquisto di jet da combattimento high-tech fabbricati negli Stati Uniti (oltre alle esercitazioni militari pianificate che il Nord considera una prova di invasione).

Il lancio di oggi è arrivato nonostante il canale di dialogo si sia riaperto tra il presidente Usa Trump e il leader nordcoreano dopo il breve incontro nella zona demilitarizzata coreana, terzo vertice tra i due capi di Stato. Alcuni esperti ritengono che la Corea del Nord voglia una promessa degli Stati Uniti di alleggerire le sanzioni e accettare un lento processo di disarmo graduale da parte del Nord. Nonostante una concreta mancanza di progressi nella diplomazia nucleare, Trump e Kim hanno affermato di aver mantenuto buoni rapporti personali. E lo stesso presidente Usa sembra minimizzare la portata di questi lanci.

I militari della Corea del Sud hanno sottolineato le somiglianze dei missili nordcoreani con gli Iskander russi, proiettili a corto raggio con capacità nucleari, in grado di raggiungere tutto il territorio della Corea del Sud (oltre alle forze Usa di stanza nel Paese asiatico) e difficili da intercettare.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti