livorno

La Corte dei Conti apre fascicolo sulla mostra di Modì

Delega dell’indagine alla Guardia di Finanza sul contratto firmato con l’Istitut Restellini LLC basato a Dubai. Compenso da 1,225 milioni di euro

di Marilena Pirrelli


default onloading pic

3' di lettura

Mentre si celebra il successo di pubblico della mostra «Modigliani e l'avventura di Montparnasse. Capolavori dalle collezioni Netter e Alexandre» che a una settimana dalla conclusione il 16 febbraio conta oltre 80mila visitatori, i nodi vengono al pettine. Quasi un destino per le ultime mostre di Modì. Che il contratto tra il Comune di Livorno e il prestatore delle opere Marc Restellini - attraverso l'Istitut Restellini LLC, una srl registrata a Sharjah presso l’Emirates Tower di Dubai - della mostra inaugurata lo scorso 6 novembre non fosse standard lo avevamo scritto il giorno stesso dell’inaugurazione. Ora la Corte dei Conti di Firenze vuole vederci chiaro su quel contratto che ha portato 122 opere, di cui 14 dipinti e 12 disegni di Modì a Livorno e ha aperto un fascicolo nel quale si ipotizza un danno o una colpa grave nei confronti della pubblica amministrazione. Il valore assicurativo della mostra patrocinata dal Mibact e dalla Regione Toscana è di 540 milioni di euro, come scritto nel contratto.

Al centro dell’indagine il contratto stipulato tra la città di Livorno nella figura di Letizia Baldi, direttore del settore attività culturali, musei e fondazioni, e l'Istitut Restellini LLC, registrata a Dubai, nella figura del presidente Marc Restellini, curatore e organizzatore della mostra al quale il Comune avrebbe versato un compenso di un 1,255 milione di euro esente da Iva. Il pagamento non sarebbe avvenuto in Italia ma su un conto corrente di Dubai, dove ha residenza fiscale la società curatrice della mostra. Al vaglio degli investigatori anche altre «criticità» che sarebbero state ravvisate nell'accordo. L'apertura dell'inchiesta è stata confermata dalla procura regionale della Corte dei Conti per la Toscana diretta da Acheropita Rosaria Mondera. La procura ha disposto la delega delle indagine alla Guardia di Finanza di Livorno. Nella mostra ci sono dipinti e disegni appartenuti ai due collezionisti, Netter e Alexandre, che lo hanno accompagnato e sostenuto nella sua vita. E la stessa collezione Jonas Netter è gestita da Restellini.

“In un esposto – ha spiegato il capogruppo Fdi in Consiglio comunale, Andrea Romiti, che ha presentato a Guardia di Finanza, Procura, Anac, Prefetto e Corte dei Conti per chiedere chiarimenti sulla somma, che sarebbe relativa all'allestimento della mostra in corso al Museo della Città – ho evidenziato il pagamento di 1,255 milione euro versato dall'amministrazione comunale di Livorno su un conto corrente di Dubai ad una società che farebbe capo al curatore Marc Restellini per l'allestimento”. Il politico già candidato sindaco chiede ai magistrati contabili se il pagamento da parte di un'amministrazione comunale con soldi pubblici a Dubai, considerato un paradiso fiscale, potesse aver provocato danni all'erario”. Già nei mesi scorsi aveva depositato presso il Comune di Livorno un'interpellanza che chiedeva l'audizione di Marc Restellini. L'esponente di Fdi nello stesso esposto evidenzia inoltre: “come alla suddetta società sia scaduta la 'business license' il 5 novembre 2019, in tempo per riscuotere la tranche”. E ancora ora è caccia ai biglietti: il consigliere comunale Romiti, solleva il problema dei biglietti acquistati dalle società partecipate del Comune di Livorno e ha chiesto conto del quantitativo di biglietti acquistati per la mostra di Modigliani da tutte le aziende partecipate del Comune di Livorno. “Mi è arrivata al momento la sola risposta di Aamps ed emerge l'acquisto di 676 biglietti per un valore di 10.140 euro comprati al fine di essere destinati a strenna natalizia da regalare ai dipendenti. L’azienda – prosegue Romiti – non ha tutti quei dipendenti ed è in concordato ed ha speso più di 10.000 euro in questo modo”. Romiti non si placa e non c’è pace neanche questa volta per Modì.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...