Dal Fondo anti-crisi alla Bei: guida alle 5 istituzioni europee di Lussemburgo

6/6Europa

La Corte di Giustizia della UE, la legge europea è uguale per tutti

default onloading pic
(robertharding)

La Corte di Giustizia dell'Unione europea è il garante dei cittadini europei di fronte alla legge: interpreta il diritto della UE per garantire che sia applicato allo stesso modo in tutti gli Stati membri e inoltre dirime le controversie giuridiche tra governi nazionali e istituzioni della UE. Essendo gli europei litigiosi, la Corte di Giustizia ha un gran da fare: per questo si avvale di 2.174 agenti e funzionari, 75 giudici, 11 avvocati generali provenienti dai 28 Stati membri, sotto la guida del Presidente Koen Lenaerts. Nel 2017 le cause che sono state instaurate e promosse nella Corte (suddivisa in Corte di Giustizia e Tribunale) hanno toccato la cifra record di 1.656, mentre le cause portate a termine nel 2017 sono state 1.594.

Dal 2015 l'Europa è interessata dalla crisi migratoria che solleva molti interrogativi: dunque la Corte di giustizia è stata chiamata, a più riprese, a esaminare cause concernenti domande di asilo e le relative procedure. Ma c'è molto da fare per la Corte anche nella protezione del consumatore, nei diritti dei lavoratori, nella competizione e proprietà intellettuale, nella protezione dei dati personali. Qualche numero sulla Corte? L'anno scorso i documenti iscritti nel registro delle cancellerie sono stati pari a 154.336. La durata media dei procedimenti è molto breve, rispetto per esempio all'Italia: 16,3 mesi. In un anno sono quasi 3.000 le comunicazioni giudiziarie comunicate sulla Gazzetta Ufficiale della Ue. La Corte infine va orgogliosa dei suoi servizi linguistici, perché il linguaggio nel campo giudiziario è altamente specializzato: con 24 potenziali lingue processuali la Corte affronta 552 combinazioni linguistiche possibili. Si avvale quindi di 609 giuristi linguisti con oltre 1 milione di pagine da tradurre l'anno. La sede della Corte di Giustizia europea è un gioiello ecologico: ha 2.888 metri quadri di celle fotovoltaiche che producono 340mila kWh l'anno. Anche i suoi dipendenti sono “verdi”: nel 2017 hanno utilizzato le biciclette per 33mila chilometri.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti