ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIndustria

La cosmetica riparte tra luci e ombre

Quest’anno il fatturato dell’industria beauty dovrebbe crescere del 2,7%, tornando ai valori pre-crisi, e di un ulteriore +3,3% nel 2023. Pesano le tensioni geopolitiche e i rincari di energia e materie prime

di Marika Gervasio

2' di lettura

La pandemia prima e adesso le tensioni geopolitiche e la crisi della supply chain: le sfide per l’industria cosmetica – come per molti altri settori – sembrano non finire mai e gli imprenditori che si preparavano a tirare un respiro di sollievo dopo l’emergenza sanitaria sono nuovamente chiamati a rispondere a cambiamenti e criticità. Tuttavia, le incertezze di scenario rallentano, ma non frenano, le previsioni di ripresa per quest’anno.

Secondo i dati dell’associazione di categoria Cosmetica Italia, nel 2021 il fatturato globale del settore cosmetico italiano ha superato gli 11,8 miliardi di euro, in crescita del 9,9% rispetto al 2020, trainato dalle esportazioni che hanno raggiunto un valore superiore ai 4,8 miliardi di euro (+13,8%). Positivo l’impatto sulla bilancia commerciale che ha toccato i livelli pre-Covid con un valore di quasi 2,75 miliardi. Bene anche i segnali dal mercato interno, che ha superato i 10,6 miliardi, con un incremento dell’8,8% rispetto al 2020.

Loading...

Per quest’anno il fatturato dell’industria beauty dovrebbe crescere del 2,7%, riconfermando il ritorno ai valori pre-crisi e di un ulteriore +3,3% nel 2023. Mentre per quanto concerne i mercati esteri, le stime proiettano un +3% a fine 2022 e un incremento del 4,5% nel 2023.

«I dati dimostrano la natura anelastica del comparto, in grado di affrontare le difficoltà degli ultimi due anni – commenta Renato Ancorotti, presidente di Cosmetica Italia –. Sulle previsioni per il 2022 incidono diversi elementi di incertezza, dai rincari energetici alle tensioni legate al conflitto tra Russia e Ucraina. Tuttavia, queste zone d’ombra non sembrano ledere le prospettive di recupero e di crescita: seppur con dei ritmi più rallentati, ad oggi si stima che il fatturato crescerà del 2,7% nel 2022 con un ritorno a valori pre-crisi». Proprio l’aumento dei costi è il grande tema del momento sul quale si è focalizzata un’analisi di Cosmetica Italia.

L’impatto di questi rincari per le imprese produttrici è notevole: l’incremento di materie prime cosmetiche e del packaging è prossimo al 18%, mentre è di poco più di 11 punti percentuali il rincaro derivante dalla trasformazione e produzione di cosmetici. Le imprese con orientamento commerciale-distributivo, invece, subiscono maggiormente l’aumento dei costi di logistica, vicino al 10%. Trasversale e molto pesante, infine, il sovraccosto energetico, superiore al 35 per cento.

Questo sta spingendo sempre più imprenditori a ricercare nuove fonti di approvvigionamento, mentre uno su tre sta avviando progetti di indipendenza energetica, alla luce anche del Piano nazionale di ripresa e resilienza che ne agevolerà probabilmente la riconversione. Insomma, le aziende cosmetiche continuano a investire in ricerca e sviluppo: secondo l’associazione di categoria, infatti, nonostante le tensioni di scenario, il comparto non si è focalizzato su driver d’acquisto basati sulla leva prezzo ma, con continuità e visione strategica, prosegue nell’innovazione così da mantenere elevati standard d’offerta.

A proposito di innovazione, ulteriori punti di forza sono l’e-commerce e le attività digitali accelerate dai lunghi periodi di lockdown, che li hanno resi una scelta obbligata per le imprese che ancora non si erano avvicinate o attrezzate per le vendite online, che, diventate quarto canale di consumo dopo gdo, profumeria e farmacia, continuano a crescere.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti