campagne on line

La crescita di Spinup: il marketing digitale raddoppia il fatturato

La società del napoletano Antonio Romano è cresciuta del 100% tra 2019 e 2020

di Vera Viola

2' di lettura

Spinup, tra le prime media tech company italiane, cresce a ritmo sostenuto, cavalcando l’onda della digitalizzazione che sta interessando le aziende italiane (pur tra qualche difficoltà di cultura tecnologica e di carenze infrastrutturali). I ricavi totali dei primi dieci mesi dell’anno raddoppiano e raggiungono i 3 milioni (rispetto all’1,5 del 2019), con un incremento del 100%. Per fine anno è previsto il traguardo dei 3,2 milioni di fatturato.

La startup napoletana cura campagne di marketing esclusivamente digitali e, per lo più interattive, per grandi e medie imprese. Tra i clienti più noti e di recente acquisizione Tiscali, Tim, in generale le società di telefonia, poi c’è Sorgenia, Banca Sistema e altri gruppi.

Loading...

Chi si rivolge alla startup, di solito, vuole una campagna a performance, il cui prezzo varia a seconda del risultato prodotto in termini di click e di individuazione di clienti realmente interessati (lead). Per Tiscali, in particolare, Spinup ha appena lanciato un tool innovativo che cambia l’approccio al marketing conversazionale: “Videoads” è il nuovo tool proprietario che porta l’interazione da chat a video, rendendola più reale e diretta e garantendo quindi alle aziende una migliore performance. In questo caso l’interazione principale avviene grazie a un “presentatore” in carne ed ossa, in grado di mantenere un contatto visivo e un’interazione vocale con l’utente.

Spinup è stata fondata nel 2017 da Antonio Romano, napoletano, musicista, laureato in Economia, specializzatosi prima in Italia alla Bocconi e poi in Brasile. Avvia la sua attività a Milano, poi torna a Napoli. Oggi è il ceo della società. Nel corso degli anni, Spinup consolida la propria esperienza nel performance marketing e, nell’estate 2020, finalizza l’acquisizione di Rewave, società tecnologica “business first” fondata da Emiliano Negri, ora coo di Spinup. La fusione è un’operazione strategica che si inserisce nel programma di ampliamento delle attività di Spinup.

«Una grande soddisfazione – sottolinea Romano – che una società del Sud ne acquisisce una settentrionale. Nel Mezzogiorno è in corso un processo di grande trasformazione positiva».

Oggi Spinup conta 16 dipendenti, dislocati nelle due sedi di Milano e Napoli e prevede un aumento d'organico nel breve periodo. Il team è giovane, ricco di talenti e in grado di sviluppare e diffondere sul mercato prodotti tecnologici e strategie di marketing innovative. E, sopratutto punta ancora a crescere.

Il piano industriale di sviluppo è infatti ambizioso: prevede una crescita di fatturato a 6 milioni per il 2021, da raggiungere attraverso un aumento delle quote di mercato nelle industrie di attuale presidio e con l’ingresso in nuovi settori, nonché con l’avvio di partnership con centri media.

Ma i nuovi progetti non finiscono. L’azienda di Romano per il 2022 sta studiando passi importanti. Lo sbarco in Borsa, o, in alternativa l’apertura del capitale a soci esterni, preferibilmente fondi di private equity. È stata premiata al MADcon Dubai 2019 come una fra le top 100 aziende di marketing e advertising del mondo.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti