AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùMaterie prime

La crisi energetica risveglia la corsa dei prezzi dei metalli

Alluminio e zinco di nuovo in tensione: le fonderie europee tagliano la produzione. Il nickel, sempre più richiesto per le batterie, tocca il record da 10 anni e il rame torna sopra 10mila dollari

di Sissi Bellomo

Kazakistan, violenti scontri contro l'aumento dei prezzi del gas

2' di lettura

Dopo i forti rialzi del 2021 i metalli industriali hanno inaugurato il nuovo anno con un nuovo strappo verso l’alto dei prezzi. Protagonista principale in questi giorni è il nickel, impiegato nel settore tradizionale della siderurgia, per l’acciaio inox, e oggi sempre più richiesto anche per le batterie, che è volato ai massimi da dieci anni, fino a toccare un picco di 22.745 dollari per tonnellata nella seduta di mercoledì 12 al London Metal Exchange.

Al record storico è andato per l’ennesima volta...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti