M&A

La famiglia Merloni e Costamagna portano Ariston in America

di Simone Filippetti


default onloading pic

2' di lettura

La famiglia Merloni conquista il “Triplete” nel continente americano: Ariston Thermo, la storica industria di Fabriano e unica sopravvissuta del gruppo fondato da Aristide Merloni circa un secolo fa, ha acquisito in Messico l’azienda Calorex. Sarebbe la terza acquisizione in territorio nordamericano in tre anni per il gruppo marchigiano, guidato dal patriarca Francesco Merloni, ex ministro dei lavori pubblici coi Governi Amato e Ciampi, e da figlio Paolo. L’operazione è stata seguita dal banchiere d’affari Claudio Costamagna, che pochi mesi fa ha lasciato l’incarico di presidente della CDP (Cassa Depositi e Prestiti).

Calorex, che controlla anche il marchio Cinsa,■ vanta una rilevante fetta di mercato in Messico, e una presenza anche negli Usa, nel riscaldamento dell'acqua nel mercato residenziale e commerciale, e utilizza fonti di energia verdi: gas naturale, elettricità e solare. La sede è a Città del Messico, e lo stabilimento produttivo a Saltillo, nello Stato settentrionale del Coahuila, dove impiega oltre 850 persone; i i due più riconosciuti del settore. società è anche attiva negli Stati Uniti. Nel 2017 ha registrato un fatturato di circa 130 milioni di dollari, di cui 110 milioni in Messico e 20 milioni negli Stati Uniti. Con l’affondo sulla Calorex, il gruppo italiano, che esporta il 90% del suo fatturato, completa la sua presenza nel continente nordamericano: ora spazia dal Canada al Messico.

Tre anni fa, nel 2016, Ariston Thermo, la sola che ha conservato il nome originale del marchio dopo la vendita della Indesit (l’altro pezzo di Ariston della famiglia di Vittorio Merloni) agli americani di Whirlpool, aveva fatto il primo passo Oltreoceano, con l’acquisizione della canadese Nti, il gruppo tra i leader mondiali nel settore del riscaldamento dell’acqua e degli ambienti. L’anno successivo era stata la volta del 51% di Htp, azienda statunitense leader nelle soluzioni innovative e ad alta efficienza energetica. Il gruppo ha stabilimenti anche a San Pietroburgo, da dove presidia il mercato della Russia; e ad HaNoi in Vietnam, testa di ponte per tutto il sud-est asiatico.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...