Ho.re.ca.

La filiera delle forniture per l’ospitalità in mostra a HostMilano

Dal 22 al 26 ottobre si terrà la fiera mondiale dedicata al mondo della ristorazione con materie prime, semilavorati, macchinari, attrezzature, arredi, tavola

di Enrico Netti

3' di lettura

Il mondo dell’ospitalità e della ristorazione si prepara alla ripresa e dal 22 al 26 ottobre in FieraMilano troverà il meglio della produzione mondiale a HostMilano, manifestazione che si svolge contemporaneamente a TuttoFood. Il comparto delle forniture professionali per l’ospitalità e quello dei consumi fuori casa secondo una ricerca di PwC da oggi al 2024 cresceranno a tassi tra il 2,4% e il 4,6% l’anno, secondo il comparto. A sua volta, gli analisti prevedono che a fine 2021 le esportazioni agroalimentari italiane supereranno la soglia dei 50 miliardi di euro. Luca Palermo, amministratore delegato e direttore generale di Fiera Milano, segnala: «Grazie alla sinergia tra Tuttofood e HostMilano mettiamo a sistema due comparti strategici, l’agroalimentare e l'ospitalità professionale, che rappresentano una eccellenza del Made in Italy. In fiera, grazie a più di 2.200 espositori provenienti da più di 40 paesi, racconteremo il meglio della produzione a livello globale. Il nostro obiettivo è, come sempre, supportare le imprese che scelgono lo strumento fieristico come vetrina privilegiata per presentarsi al mondo. Per questo faremo incontrare il meglio della domanda con il meglio dell’offerta: tra i buyer confermati, abbiamo operatori provenienti non solo da tutta Europa, ma anche da Nord e Sud America e Medio Oriente. Oggi più che mai le manifestazioni fieristiche sono un driver di sviluppo al servizio delle imprese e dei settori industriali e siamo orgogliosi di poter dire che dal 22 al 26 ottobre faremo il punto sugli scenari del futuro. Ancora una volta Milano, insieme alle sue fiere, confermerà il suo ruolo guida come catalizzatore di eventi e appuntamenti internazionali».

Fiere che si svolgeranno di presenza in un evento che «è un'ulteriore dimostrazione che il nostro Paese si sta rialzando e che dopo l’epoca pandemica stiamo assistendo a una rinascita della nostra capacità produttiva e di export - rimarca Manlio Di Stefano, Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale -. L'evento dimostra che è possibile unire settori diversi accomunati da esigenze simili di proiezione verso mercati stranieri in quello spirito di squadra che, come Governo e come Farnesina, cerchiamo sempre di incoraggiare, e proprio per questo è una soddisfazione poter vedere una sinergia concreta da tempo auspicata in tutto il settore fieristico».
Andrea Toselli, presidente e amministratore delegato di PwC Italia, sottolinea «Le ultime previsioni del Governo ci danno segnali positivi sulla crescita del pil nazionale, stimata intorno al 6% su base annua. Secondo le rilevazioni dell’Ufficio Studi di PwC l'export italiano, che nel 2021 ha già superato i livelli pre-pandemia, entro il 2023 toccherà 532 miliardi di euro, con una crescita del 24% rispetto al 2020. Ad incidere positivamente saranno anche i 6,8 miliardi di risorse stanziate dal Pnrr ed i fondi complementari a sostegno diretto dell'agroalimentare italiano, che oggi rappresenta oltre 500 mila addetti. Un segnale importante che conferma come il food e l’hospitality restino comparti chiave del tessuto produttivo italiano sui quali investire per il benessere del Paese».

Loading...

Tuttofood e HostMilano riuniranno sotto lo stesso tetto in un concetto di filiera totale – dal semilavorato alla trasformazione e l’equipment, fino alle occasioni di acquisto nella Gdo e retail e gli stili di consumo nel fuoricasa – un panorama senza confronti di catene del valore sinergiche tra loro, alcune delle quali approfondite in verticale nella loro completezza, proprio nel periodo dell’anno in cui l'impulso verso una nuova crescita sarà più intenso. È atteso un migliaio di operatori proveniente da 75 paesi e secondo il più recente Food Industry Monitor l’alimentare e il food equipment cresceranno insieme di circa il 6% sia nel 2021 sia nel 2022.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti