motori

La Formula E conquista Roma: 35mila spettatori attesi sul circuito dell’Eur

di Veronica Riefolo


default onloading pic
Formula E Roma

4' di lettura

La Formula E è pronta a conquistare la Capitale. Con 35.000 persone attese sugli spalti e 35 milioni di telespettatori che la seguiranno da 90 paesi, la tappa romana della quinta edizione del campionato ABB FIA Formula E a Roma il 13 aprile è già un successo. Le 11 squadre e i rispettivi 22 piloti sfrecceranno sui loro bolidi elettrici all’Eur.

Nella Capitale l’ABB FIA Formula E arriva per il secondo anno consecutivo con l’E-Prix di Roma che è una delle 13 gare previste (il campionato è iniziato il 15 dicembre a Ad Diriyah in Medio Oriente e si concluderà come per la scorsa stagione a New York nel corso di due giorni, il 13 e 14 luglio, dopo aver toccato 12 città in tutti e 5 i continentie) quest’anno si arricchisce anche il numero di partner al fianco di Formula E per la tappa romana: Geox, già “Title Sponsor” del Team GEOX Dragon Racing, diventa naming partner del 2019 GEOX Rome E-Prix e Huawei diventa partner dell'evento.

La monoposto di nuova generazione

Quest’anno ha visto inoltre il debutto della vettura di seconda generazione e l'arrivo di un campione del calibro di Felipe Massa. La nuova monoposto Gen2 vanta un sensibile aumento delle prestazioni con quasi il doppio della capacità di accumulo di energia che consente a team e piloti di completare l’intera durata di gara senza effettuare il pit-stop per il cambio vettura a testimonianza dei progressi in corso nella tecnologia delle batterie e dei veicoli elettrici nell'arco di soli quattro anni.

La tappa romana

Il ritorno a Roma, inoltre, sarà ricco di novità. Quest'anno, le iniziative per la città eterna sono iniziate con una due giorni di festa in Viale Europa dedicata in particolare ai residenti del quartiere Eur, che ospita la gara per il secondo anno consecutivo. In più, venerdì 12 a partire dalle ore 12, l’area interessata dalla Formula E sarà accessibile gratuitamente per permettere a tutti i cittadini di usufruire dei diversi servizi previsti e vivere da vicino le emozioni dei preparativi, partecipando a diverse attività di intrattenimento, tra cui la sessione di collaudo in pista delle Gen2, le prove libere del nuovo campionato Jaguar IPace eTrophy, competizioni di discipline paralimpiche, diverse attrazioni negli spazi E-Village e un grande concerto gratuito. Altra novità di quest'anno sarà la E-Parade, che permetterà a chiunque si presenti con un mezzo eco-sostenibile di provare il brivido di guidare sul circuito di gara.

Sono inoltre previste due ulteriori iniziative di “legacy” alla città di Roma. La prima, con ricaduta diretta sul quartiere EUR, prevede la potatura e messa in sicurezza delle alberature che insistono sui tratti commerciali di viale Europa. L'intervento consentirà da subito una fruizione in sicurezza della via oltre che garantire, per i mesi estivi, il non oscuramento derivante dai rami degli alberi sulle facciate degli esercizi commerciali. L’ulteriore eredità per la città prevede la donazione a titolo gratuito di 15 decespugliatori da dare in dotazione al Ministero di Grazia e Giustizia, all'interno del programma di reinserimento sociale dei detenuti. Le macchine saranno utilizzate per la cura ordinaria e straordinaria del verde pubblico. La Formula E è più di una gara ma soprattutto è l'opportunità di testare nuove tecnologie che contribuiscono al perfezionamento dei veicoli elettrici, accelerando la transizione verso la mobilità sostenibile su scala globale e portando nel futuro la mobilità e la vivibilità delle città. Anche grazie a questo carattere innovativo e rivoluzionario, alla Formula E hanno aderito i principali produttori automobilistici del mondo, tra cui Audi , BMW, Jaguar e Nissan. Questo numero è destinato ad aumentare ulteriormente, con l'ingresso di Mercedes-Benz e Porsche nella sesta stagione.

Il campionato

Ad eccezione di Città del Messico, Marrakesh e Berlino, le gare di Formula E si svolgono su circuiti stradali adattati nel cuore delle città. Questa stagione vede ogni E-Prix diventare una corsa a tempo, della durata di 45 minuti +1 giro. Ciò significa che i fan possono assistere alla gara dall’inizio alla fine in appena un’ora. In questa stagione, i piloti seguiranno un format innovativo in ogni E-Prix, “l’ATTACK MODE”, un boost di potenza in più utilizzabile un numero di volte variabile di gara in gara, così da aumentarne l'imprevedibilità e il divertimento dei fan. A trasmettere la tappa italiana in diretta in 90 paesi sarà ancora una volta Italia 1 grazie alla partnership tra Formula E e Mediaset. Tutti gli spettatori interessati potranno pertanto assistere in diretta all'E-Prix di Roma e al resto delle gare campionato, sul canale in chiaro di Italia 1. La diretta inizia alle ore 13, mentre l'inizio della gara è previsto per le 16. Il prossimo 13 aprile quindi, la città eterna sarà ancora una volta sotto i riflettori del mondo intero con oltre 35 milioni di spettatori previsti quest'anno a livello globale.

La storia di ABB

ABB è un pioniere della tecnologia nei prodotti di elettrificazione, robotica e mozione, automatizzazione industriale e reti elettriche, assistenza clienti nelle utilities e industria, trasporto e infrastrutture a livello mondiale. Con una storia di più di 130 anni alle spalle, ABB sta scrivendo il futuro della digitalizzazione industriale con due proposte: portare l’elettricità dall’impianto elettrico alla presa e automatizzare le industrie dalle risorse naturali al prodotto finito. Facendo da partner alla Formula E, la corsa completamente elettrica della classe FIA per sport automobilistici, ABB sta spingendo i confini dell'e-mobility per contribuire ad un futuro sostenibile. ABB è operativa in più di 100 paesi e ha più di 147mila impiegati.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...