L’OVALE BLU

La formula Ford per i suv ecosostenibili

Gli sport utility con powertrain green nel mirino della casa. In arrivo Mustang Mach-E

di Simonluca Pini

default onloading pic

Gli sport utility con powertrain green nel mirino della casa. In arrivo Mustang Mach-E


3' di lettura

Sportivi, maxi, compatti, ibridi ed elettrici. Tutti aggettivi da collegare ai suv di casa Ford, ora proposti in una gamma ancor più completa dopo l’arrivo in concessionaria dell'Explorer plug-in hybrid e per il debutto della nuova Puma ST. Il marchio dell’Ovale Blu va così ad arricchire un listino sempre più concentrato sui modelli a ruote alte, a partire dall’ultima generazione di Kuga proposta in abbinamento a motorizzazioni benzina, diesel, ibrida e plug-in hybrid. Se da una parte Ford ha annunciato di abbandonare modelli storici come la Mondeo, dall’altra il futuro del costruttore di Detroit punterà su suv e su una nuova gamma elettrica inaugurata dalla Mustang Mach-E.

Altro punto chiave che caratterizzerà i prossimi anni sarà l’alleanza con Volkswagen. La partnership, inizialmente incentrata su veicoli commerciali e pick-up, si concentrerà sullo sviluppo di tecnologie legate alla guida autonoma. Il gruppo Volkswagen metterà sul piatto 2,6 miliardi di dollari per entrare nel capitale di Argo AI, startup di Pittsburgh controllata dalla Ford dai primi mesi del 2017 e ora perno centrale della divisione Ford Autonomous Vehicles. Il punto più importante al fine delle novità in gamma è però la possibilità da parte di Ford dell’utilizzo della piattaforma Meb (Modular Electric Toolkit) di Volkswagen, accordo che porterà dal 2023 l’arrivo di uno o due modelli a zero emissioni a marchio dell’Ovale Blu ma su base tedesca. Entro il 2021 saranno invece 18 i modelli elettrificati lanciati in Europa.

Loading...

Tornando alle novità di prodotto debutta la Puma ST, modello di punta del suv compatto dal nome antico (riprende la denominazione della coupé compatta commercializzata dal 1997 al 2002) ma dai contenuti studiati per rispondere alle esigenze del cliente attuale: linea da crossover sportivo, motorizzazioni elettrificate e una grande funzionalità a bordo nonostante le dimensioni compatte. Con la versione ST la potenza della motorizzazione 1.5 EcoBoost sale a 200 cavalli ma soprattutto arriva tutta l’esperienza del reparto Performance.

Realizzato su un telaio più rigido del 40% rispetto a quello della Ford Fiesta ST, la versione “corsaiola” della Puma scatta da 0 a 100 km/h in 6.7 secondi e per la prima volta nel segmento introduce il differenziale a slittamento limitato abbinato ad un nuovo assetto specifico con molle brevettate e batta antirollio. A questo si aggiungono novità come la modalità di guida Sport e per la prima volta su un modello Ford Performance l’opzione Eco. Rispetto alla Puma standard la risposta dello sterzo è stata resa del 25% più veloce e i freni sono più grandi del 17%, mentre i cerchi da 19 pollici sono montati su pneumatici Michelin Pilot Sport 4S. Il tutto ovviamente abbinato alla funzionalità della modello di serie, compreso il vano MegaBox che offre 80 litri di spazio sotto il pavimento del bagagliaio.

Lo spazio è un elemento chiave anche del nuovo Ford Explorer plug-in hybrid, maxi suv a 7 posti spinto dalla motorizzazione EcoBoost 3.0 V6 benzina abbinato ad un’unità elettrica per un totale di 457 cavalli e 825 Nm di coppia massima. Grazie alla batteria agli ioni di litio da 13.6 kWh, l’Explorer può viaggiare per 48 chilometri a emissioni zero. Per caricare completamente la batteria da una fonte di alimentazione esterna a 230 volt occorrono meno di 5 ore e 50 minuti, mentre, tramite il Ford Connected Wallbox o presso una stazione di ricarica pubblica, sono necessarie meno di 4 ore e 20 minuti.

La doppia motorizzazione dell’Explorer Plug-In Hybrid consente di combinare tra loro la potenza e la coppia di entrambi i motori, affinché vengano rilasciate contemporaneamente, sia on sia off-road, riuscendo, inoltre, a trainare rimorchi di grandi dimensioni fino a 2.500 kg. A bordo sono presenti i sistemi Easy Fold Seats con Power Raise per l’abbattimento dei sedili della terza fila e l’Easy Fold Seats per quelli della seconda, che consentono di ricavare una superficie di carico perfettamente piana di 2.274 litri.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti