Citycar

La formula alla spina secondo Honda

di Massimo Mambretti

default onloading pic
La Honda «e»


1' di lettura

La futuristica citycar «e», in vendita a prezzi che partono da 35.500 euro, è la capostipite di tutte le Honda full-electric. Infatti, poggia su un’architettura modulare appositamente sviluppata per le vetture a batteria. Tuttavia, la “e” non si limita solo a essere la prima auto elettrica della Honda ma anche un concentrato di tecnologie d’avanguardia. Il tutto a dispetto del fatto che stilisticamente sia la reinterpretazione della kei-car N360 della fine degli anni Sessanta, dispetto di quanto trasmettono al primo sguardo sia i retrovisori sostituiti da telecamere o le maniglie a scomparsa, che ottimizzano l’aerodinamica.

Lunga 3,90 metri, la citycar manifesta la sua personalità sia con l’impostazione meccanica (motore elettrico da 136 o 154 cv al retrotreno) sia con l’estesa digitalizzazione dell’abitacolo. L’ambiente, infatti, è dominato da un widescreen composto dalla strumentazione digitale da 8,8” e da due display da 12,3” dedicati all’infotainment (con assistente personale) e alla gestione energetica. Ma non è tutto, perché alle estremità di questa composizione altri due display da 6” mostrano quanto captano le telecamere laterali. A prescindere dalla potenza, la Honda “e” impiega batterie agli ioni di litio da 35,5 kWh, che assicurano un’autonomia di 220 chilometri, a fronte della possibilità di potere toccare i 145 all’ora.

Loading...

Secondo il tipo di presa utilizzato i tempi di ricarica spaziano dai 30 minuti necessari per un ripristino all’80% con una potenza di 50 kW alle diciannove ore per un pieno completo dalla rete domestica da 2,3 kW.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti