lotta al coronavirus

La Germania si prepara a nuove restrizioni. Altmaier: «Limitazioni per 4-5 mesi»

Ai Länder il Governo propone di allungare il lockdown oltre inizio dicembre, riducendo ulteriormente i contatti sociali. Sul tavolo anche il piano logistico per i vaccini

di Roberta Miraglia

Il geniale spot tedesco anti Covid: ora c'è anche il sequel

Ai Länder il Governo propone di allungare il lockdown oltre inizio dicembre, riducendo ulteriormente i contatti sociali. Sul tavolo anche il piano logistico per i vaccini


3' di lettura

La cancelliera Angela Merkel chiederà ai Länder di concordare con il Governo centrale ulteriori misure restrittive per contenere i contagi in Germania. Secondo una bozza del documento, tra esse ci sarà l’invito pressante a non tenere feste private fino a Natale e la richiesta di vedere, in pubblico, due sole persone appartenenti a un altro gruppo di persone conviventi, al posto delle dieci (da due nuclei diversi) finora ammesse. Verrà probabilmente introdotto l’obbligo di indossare la mascherina a scuola, sempre, per ogni fascia di età. Mascherine FFP2 verranno distribuite agli over 65 e alle persone “fragili” per meglio proteggerli dal contagio. Inoltre, il Governo di Berlino prepara la logistica per le vaccinazioni e chiede alle regioni di allestire entro il 15 dicembre gli appositi centri.

Poco efficace il lockdown light di inizio novembre
Il 2 di novembre il Governo centrale ha concordato con tutti i Länder un lockdown leggero che ha visto la chiusura di bar, ristoranti e birrerie lasciando aperte, oltre che le industrie, anche le altre attività commerciali come i negozi di generi non essenziali - dall’abbigliamento alle scarpe - purché dotati di una metratura minima per rispettare il distanziamento fisico. Le scuole sono rimaste aperte e l’attività didattica in presenza viene interrotta - con il passaggio a quella online - quando ci sono casi di infezione nelle classi. Il Governo ritiene tuttavia che il contagio stia rallentando troppo lentamente e per questo chiede alle regioni di estendere le restrizioni, rafforzandole, anche a dicembre.

Loading...

Altri quattro-cinque mesi di restrizioni
Secondo il ministro dell’Economia Peter Altmaier la Germania dovrà convivere con «restrizioni considerevoli» per almeno i prossimi quattro-cinque mesi. Dalla fine di ottobre il numero di contagiati è aumentato in maniera veloce nel Paese (+50%) che pur avendo un numero più basso di contagi per 100mila abitanti rispetto agli altri Stati europei, è corso ai ripari chiudendo bar e ristoranti prima che i numeri crescessero ulteriormente mettendo sotto stress il sistema ospedaliero e delle terapie intensive.

Il messaggio: ridurre i contatti e non fare feste a casa
Il messaggio chiaro inviato dalla cancelliera Merkel è che per far tornare il numero di infezioni a un livello che renda controllabile l’epidemia (con test e contact tracing) i tedeschi devono ridurre drasticamente i contatti sociali con i non conviventi. In uno degli ultimi discorsi la cancelliera ha detto: ridurre del 75 per cento il numero di persone viste fuori dalla propria famiglia (conviventi). Con le misure in preparazione si passerà dalle dieci persone “ammesse” fuori dal proprio nucleo a solo due. Questo, ha ribadito Merkel, è necessario anche per riuscire a tenere aperte le scuole.

In Baviera primi segni di successo
Secondo Markus Söder, presidente della Baviera, l’attuale lockdown sta ottenendo i primi successi, tuttavia si deve contrastare la diffusione del contagio nelle scuole e ridurre ulteriormente i contatti sociali. In un’intervista a Zdf, Söder ha riconosciuto che ha senso continuare oltre l’inizio di dicembre con le misure restrittive finché si vedrà un effetto reale importante. Nel caso di un’estensione del lockdown, naturalmente, verrà dato ulteriore sostegno alle attività coinvolte.

Si prepara la logistica del vaccino
Il Governo federale chiede alle regioni di rendere operativi dal 15 dicembre i centri per la somministrazione del vaccino di Pfizer-BioNTech. Entro novembre, poi, Länder dovranno far sapere a Berlino di quante dosi giornaliere avranno bisogno. Il ministro della Salute tedesco Jens Spahn ha detto nelle scorse settimane che la Germania punterebbe ad assicurarsi fino a 100 milioni di dosi.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti