ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùCultura

La grande musica live riparte dal Maggio fiorentino

L’inaugurazione dell’83esima edizione del Festival fissata da tempo per il 26 aprile, si svolgerà dal vivo. Segnerà la riapertura dei teatri italiani dopo la seconda e terza ondata della pandemia.

di Silvia Pieraccini

(ANSA)

2' di lettura

«Sembra quasi che la programmazione l'abbia fatta il primo ministro Draghi». Alexander Pereira, sovrintendente del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, è emozionato e felice: l’inaugurazione dell’83esima edizione del Festival – uno dei più antichi e prestigiosi d'Europa – fissata da tempo per il 26 aprile, e trasmessa in streaming e in diretta radiofonica su Radio3 Rai, si svolgerà anche dal vivo, e segnerà la riapertura dei teatri italiani dopo la seconda e terza ondata della pandemia.

Stravinskij in programma

È una sorpresa legata all’ultimo decreto legge Covid, che ha fissato la riapertura dei teatri nelle zone Gialle proprio a partire dal 26 aprile, con un numero di spettatori fissato nel 50% della capienza della sala, con un massimo di 500 persone al chiuso (e 1.000 all’aperto). La sala del Maggio musicale può contenere 1.800 persone, e dunque gli spettatori saranno 500. Sul podio salirà il maestro Daniele Gatti, a dirigere il coro e l’orchestra del Maggio musicale fiorentino in un concerto sinfonico dedicato al compositore Igor Stravinskij, nel 50° anniversario dalla sua scomparsa. Il programma prevede due sinfonie che furono scritte per il cinquantenario dalla fondazione di due grandi orchestre americane, la Boston Symphony Orchestra e la Chicago Symphony Orchestra: la Symphonie de Psaumes e la Sinfonia in do. Il giorno successivo, il 27 aprile, il Maggio Musicale inaugurerà anche la programmazione lirica con l’opera Adriana Lecouvreur di Francesco Cilea.

Loading...

Distanziamento e mascherine

«La riapertura dei teatri coincide esattamente con quella del Maggio Musicale Fiorentino – ha sottolineato il sovrintendente Pereira – e io sono molto grato a Draghi di questa “regia fantastica”, simbolo di una grande vittoria. Dopo tanti mesi di attività svolta a sala vuota, con gli spettacoli trasmessi in streaming e registrati, il teatro dunque riparte applicando le procedure di sicurezza: distanziamento, igienizzazione, mascherine. Il maestro Daniele Gatti torna al Maggio dopo il concerto sinfonico della scorsa Pasqua che è ancora possibile vedere in streaming sul sito del teatro (ha già registrato più di 14.000 visualizzazioni). «Per me è un grande piacere tornare ed essere qui al Maggio per inaugurare il Festival in un momento che comunque è ancora di difficoltà: è più di un anno che la musica prosegue a singhiozzo, però non è mai morta».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti