serie tv

La grande rincorsa al pubblico del fantasy

The Witcher eHis Dark Materials promettono di catalizzare il pubblico del genere

di Nicolò Villani


default onloading pic

2' di lettura

A pochi mesi dalla fine di quel fenomeno mondiale che è stato Game of Thrones (HBO, 2011-'19) sono notevoli le conseguenze. Durante i nove anni di durata, il prodotto ha saputo raccogliere un vastissimo pubblico trasversale, multigenerazionale e proveniente da ogni classe sociale (la serie è ritenuta la più piratata di sempre), tutti accomunati da una rinnovata passione per un particolare genere, il fantasy, che ha tra le sue caratteristiche principali quella di richiedere normalmente alti budget per far fronte alla costruzione di mondi nuovi e straordinari. In questo, Game of Thrones ha alzato gli standard, spendendo per l'ultima stagione da sei episodi, un totale di 240 milioni di dollari (due volte e mezzo il budget del primo Signore degli Anelli).
Questo franchise ha saputo convogliare in sé l'intero pubblico fantasy, impedendo lo sviluppo di prodotti correlati che potessero destare qualche interesse, condannando i fan del genere a ritrovarsi orfani di serie su cui consolare la delusione derivata dal finale universalmente ritenuto di basso livello narrativo.

Emmy Awards, le signore delle serie tv sul red carpet

Emmy Awards, le signore delle serie tv sul red carpet

Photogallery30 foto

Visualizza

Una tale massa di pubblico fa certamente gola ai principali competitor del mercato audiovisivo, che in poco tempo hanno rilasciato e annunciato titoli che potessero incontrare la domanda dei fan del genere, con alterne fortune di risultato. I primi sono stati Amazon Prime, con il suo Carnival Row (una sorta di pastiche di linguaggi fantasy e steampunk che, a fronte di un altissimo budget speso principalmente per il cast, sembra non raggiungere le aspettative promesse) e Netflix con The Dark Crystal: la resistenza, serie che recupera il mondo introdotto dall'omonimo film del 1982, proponendone un preambolo realizzato con la medesima tecnica di marionette e animatronic, che si mostra come una piccola perla altamente di nicchia.

Trono di Spade incoronato dagli Emmy Awards

Trono di Spade incoronato dagli Emmy Awards

Photogallery24 foto

Visualizza

Questi timidi primi titoli fanno da apripista ai due futuri prodotti, entrambi di origine letteraria, che realmente promettono di catalizzare il pubblico del genere: The Witcher (Netflix, in arrivo a fine anno), forte dell'omonimo videogioco di successo, e His Dark Materials, tentativo di HBO, con BBC, di mantenere i propri ascoltatori grazie a un titolo che al cinema fu un flop enorme.
Tutto ciò va letto partendo dal fatto che il fantasy sembra l'unico genere realmente a riparo dalla minaccia di Disney+ e che nel 2021 Amazon Prime rilascerà la serie su Il Signore degli Anelli, promettendo un nuovo fenomeno mediatico.

    Brand connect

    Loading...

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti
    Loading...