ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùEconomia

La Lombardia scommette sul commercio e stanzia 57 milioni

Con il bando di sviluppo 2022-2024 coinvolti 151 Distretti con 583 enti locali

di Flavia Carletti

3' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Il terziario è uno dei principali settori dell’economia italiana; un comparto in grado di far coesistere la tradizione con l’innovazione e che più di altri ha pagato le conseguenze della pandemia, sanitaria prima ed energetica ancora adesso. A fronte dell’importanza di queste attività, la Lombardia, attraverso l’assessorato allo Sviluppo Economico, ha messo a disposizione del settore 57 milioni di euro scommettendo ancora sui Distretti del Commercio.

Il bando “Sviluppo dei Distretti del Commercio 2022-2024”

Per promuovere e consolidare la ripresa delle economie locali nei Distretti del Commercio lombardi, Regione Lombardia ha lanciato il bando “Sviluppo dei Distretti del Commercio 2022-2024”. L’iniziativa è stata pensata per sostenere sia gli investimenti diretti degli operatori economici, sia gli interventi di qualificazione del contesto urbano e del territorio realizzati dagli Enti locali, premiando in modo particolare le eccellenze progettuali dei Distretti più innovativi e strutturati. I beneficiari diretti del bando erano Comuni, Comunità Montane e Unioni di Comuni aderenti ai Distretti del Commercio iscritti nell’elenco della Lombardia, mentre quelli indiretti MPMI e aspiranti imprenditori con unità locale nel territorio del Distretto che svolgono attività di somministrazione o vendita diretta al dettaglio di beni o servizi, con vetrina su strada o situata al piano terreno degli edifici o con una concessione all’interno dell’ambito territoriale del Distretto, tramite i bandi emanati da Comuni, Comunità Montane e Unioni di Comuni.

Loading...

Hanno partecipato 151 distretti

La scommessa si può considerare ampiamente vinta visto il numero di soggetti che hanno aderito al bando: 151 distretti totali, che hanno coinvolto 583 Enti locali, di cui 51 Distretti Urbani del Commercio - DUC (un singolo Comune sopra i 15.000 abitanti) e 100 Distretti Intercomunali Diffusi - DID (almeno tre Comuni contermini). Tutti i progetti presentati sono stati ammessi e complessivamente sono stati concessi 57 milioni di euro. Nel dettaglio, 47 milioni sono stati concessi direttamente con la graduatoria del 30 novembre 2022, che individuava 40 progetti di eccellenza e 10 milioni sono stati concessi il 16 dicembre scorso a seguito di rifinanziamento, per finanziare interamente la quota capitale degli Enti locali per ulteriori 45 progetti che avevano superato la soglia minima per l’accesso all’eccellenza ma erano stati finanziati solo parzialmente per esaurimento delle risorse. In particolare, dei 57 milioni totali, 16 milioni in capitale sono stati destinati alle imprese, 38,5 milioni in capitale destinati per investimenti degli Enti locali, 2,8 milioni in corrente destinati agli Enti locali. Oltre 29 milioni sono stati già erogati in acconto a dicembre, altri 10 milioni saranno erogati entro fine gennaio 2023.

Le prossime scadenze

Dopo queste scadenze è prevista entro il 30 giugno 2023 l’emanazione dei bandi per le imprese da parte degli Enti locali ed entro il 2024 la chiusura dei progetti e saldo a seguito della verifica delle rendicontazioni. Il bando riguarda gli interventi di rigenerazione, riqualificazione e adeguamento del Distretto, la predisposizione e gestione di servizi comuni per le imprese, gli utenti e i visitatori; attività per la governance del Distretto, incluse le attività di studio e analisi e l’assistenza nella predisposizione e gestione del progetto; attività di animazione e promozione del Distretto e organizzazione di eventi.Il progetto si caratterizza dunque per il rafforzamento del rapporto pubblico-privato; la Regione sostiene gli Enti locali che a loro volta prevedono opere di importante impatto economico per il territorio. Allo stesso tempo vengono sostenute le imprese finanziando progetti specifici di investimento. Ancora, grazie al bando per i Distretti, si migliora il contesto urbano per attrarre nuovi consumatori, un supporto indiretto e diretto all’economia terziaria locale, una ricetta per moltiplicare attraverso l’indotto l’impegno della Regione Lombardia.

Riproduzione riservata ©

loading...

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti