il docufilm dell’asi

La Luna che verrà: arriva Lunar City sul domani delle esplorazioni

Secondo di una trilogia voluta dall’Agenzia spaziale italiana per parlare al grande pubblico dell’esplorazione spaziale umana

Lunar city: le sfide per la conquista dello spazio profondo

3' di lettura

La Luna che verrà, ovvero il futuro dell'esplorazione umana oltre l'orbita bassa. A questo è dedicato Lunar City, il docufilm targato Agenzia spaziale italiana della regista Alessandra Bonavina. Secondo di una trilogia voluta dall’Agenzia spaziale italiana per parlare al grande pubblico dell’esplorazione spaziale umana. Il primo, Expedition, è stato dedicato alla missione spaziale Vita dell’astronauta Paolo Nespoli, alla sua trasformazione da terrestre a cittadino dello spazio. Il terzo sarà, invece, “Destination Mars” e racconterà l’impresa e le sfide di sbarcare i primi umani su Marte. Sarà prodotto in realtà virtuale e pronto per la missione Exomars 2020.

VAI AL DOSSIER - A 50 anni dallo sbarco sulla luna

Loading...

Non un film di fantascienza, ma realtà
Il docufilm racconta le sfide presenti e future, ma anche le tecnologie più all’avanguardia che consentiranno la conquista dello spazio profondo. «Come in un film di fantascienza - spiega la regista Alessandra Bonavina -, invece è realtà». In vista della chiusura nel 2024 della Stazione spaziale internazionale la Nasa guarda all’orbita della luna e a costruire un avanposto umano che sarà la base di future missioni interplanetarie. Anche per la conquista di altri pianeti, in primis Marte. «Una stazione spaziale in orbita cislunare - spiega la regista Bonavina - potrebbe essere il primo punto di partenza per le future esplorazioni, con l’idea di seguire lo stesso approccio di cooperazione internazionale che ha caratterizzato l’esperienza della Iss». Attraverso una serie di interviste il docufilm racconta come gli astronauti potranno partire dalla Terra a bordo di una capsula orion per attraccare al Gateway e poi far rotta per lo spazio interplanetario a bordo del Transport.

Lunar City a 50 anni dallo sbarco sulla Luna
L’occasione di parlare della Luna capita a 50 anni dal decollo dell’Apollo 11 con a bordo i primi uomini che avrebbero camminato sulla Luna, nella storica notte del 20 luglio del 1969. Subito dopo la partenza dell’astronauta Luca Parmitano alla volta della Stazione spaziale internazionale è stato proiettato al Maxxi di Roma il trailer di Lunar City, che sarà presentato ufficialmente in Italia alla Festa del cinema di Roma del prossimo ottobre.

LEGGI - L'emozione di scoprire in libreria «l'angolo della Luna»

50 anni fa l'uomo sulla Luna

Con l’occasione via anche alla mostra Lunar City - al Maxxi fino al 28 luglio - con fotografie e video che raccontano l'esplorazione del nostro satellite. Una mostra realizzata anche in collaborazione con l’Istituto nazionale di astrofisica e l’Esa, con il supporto della Nasa e dell’Ambasciata americana in Italia. Una serie di scatti esclusivi, realizzati durante le riprese di Lunar City, un dietro le quinte di laboratori e rampe di lancio delle principali agenzie spaziali, tra cui Nasa, Esa e Asi, per raccontare come stanno progettando il futuro dell'esplorazione umana oltre l'orbita bassa.

INFODATA - La mappa degli sbarchi lunari

Un percorso fra passato e futuro
«É un percorso dove volutamente passato e futuro di mescolano», spiega la regista Alessandra Bonavina. «Non c'è il futuro senza l’esperienza del passato e le missioni Apollo hanno rappresentato il primo passo dell'esplorazione futura. La mostra raccoglie scatti e riprese provenienti dal materiale originale del docufilm Lunar City , come per esempio l'interno della capsula Orione, un prototipo con tecnologia espandibile di Thales Alenia Space, i robot costruiti da Nasa che collaboreranno con gli uomini per l'esportazione futura». Un viaggio alla scoperta dei misteri e delle curiosità della Luna, occasione unica per conoscere attraverso fotografie e filmati il passato e il futuro dell'esplorazione spaziale.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti