La giornata dei mercati

Aprile in rosso per Piazza Affari (-2%) in una Europa positiva. Londra la migliore

Milano ha perso tono anche nell'ultima settimana (-1%), nonostante la buona performance delle banche. Nella seduta del 30 aprile sono andate male Eni e St, mentre ha corso Tim

di Eleonora Micheli e Flavia Carletti

La Borsa, gli indici di oggi 30 aprile 2021

5' di lettura

Aprile è stato un mese di rialzo per le Borse europee, fatta eccezione per Piazza Affari che, ha invece perso il 2,06% (e l'1% perso nell'ultima ottava). Nel dettaglio l'indice Stoxx600 Europe è salito dell'1,81% ad aprile, anche se negli ultimi cinque giorni ha limato dello 0,38%. Nel corso dell'ultimo mese, la migliore performance è stata quella della Borsa di Londra, dove il Ftse100 ha guadagnato il 3,82% (+0,45% in questa ultima settimana). Comolice ovviamente la campagna vaccinale a pieno ritmo che sta ha consentito la riapertura delle attività. E' andata bene anche Parigi (+3,33% il Cac40 e +0,18% nell'ultima settimana). Madrid ha guadagnato il 2,74%, complice l'accelerazione del 2,28% dell'ultima ottava. L'effetto dei lockdown si è fatto sentire sulla Borsa di Francoforte, che è salita solo dello 0,85% in un mese. E nell'ultima settimana ha lasciato sul parterre lo 0,94%. Tale performance trova in parte un riflesso nell'andamento del settore Auto, molto rappresentato sull'indice tedesco: nel mese ha perso il 4,72% (-2,92% nell'ottava).

A livello settoriale, il comparto dei Viaggi & Divertimento ha conosciuto un mese di decisa crescita con un +4,48% (+2,67% nell'ottava), sulla scommessa delle riperture avvenute o annunciate. Sono andate bene anche le Banche, con un +3,3% rispetto a fine marzo, grazie al +5,97% messo a segno nell'ultima settimana del mese. Guardando i titoli di Piazza Affari, nell'ottava sul podio dei migliori ci sono infatti tre banche:Unicredit+5,9% (-5% nel mese), Banco Bpm +4,91% (-2,67% nel mese) e Intesa Sanpaolo+4,5% (+0,45%). La settimana, invece, ha visto le vendite prevalere su Saipem -12,58% (-17,32% nel mese),Diasorin -7,51% (+3,25%) e Pirelli & C -6,50% (-6,50%).

Loading...

Quanto alla seduta di venerdì 30 aprile, i mercati europei hanno registrato una chiusura all'insegna della debolezza, risentendo di dati macro a luci e ombre e della prospettiva che la Federal Reserve possa presto rivedere la propria politica monetaria, come ha detto il presidente della Fed di Dallas, Robert Kaplan. Anche Wall Street è in calo, nonostante le trimestrali di alcuni big abbiano battuto le attese, come ad esempio Amazon che ha visto triplicare l’utile nei primi tre mesi dell’anno a 8,1 miliardi di dollari. Preoccupa, inoltre, la mossa cinese sulle nuove restrizioni imposte ai gruppi tech.Dalla Repubblica Popolare sono arrivate notizie preoccupanti anche dal fronte macro: nel mese di aprile l'indice che misura l'andamento del comparto manifatturiero si è portato a 51,1 punti dai 51,9 punti del mese prima. Anche i dati sul Pil della zona euro del primo trimestre 2021 sono stati in chiaroscuro: mentre la Germania ha deluso gli economisti, accusando un rallentamento dell'1,7% rispetto al trimestre precedente e del 3% su base annua, frenato dalle restrizioni per far fronte alla pandemia, Italia e Francia sono andate meno peggio del previsto: il pil del nostro Paese è calato dello 0,4% rispetto al trimestre precedente e dell’1,4% in termini tendenziali, quello francese ha recuperato leggermente nel primo trimestre, con un aumento dello 0,4%, anche se su base annua rimane sotto del 4,4%. Milano ha perso lo 0,56% con lo spread in area 106 punti.


A Piazza Affari male St ed Eni

Tra i titoli milanesi a maggiore capitalizzazione, sono andate male le Stmicroelectronics (-4,2%), dopo la buona performance della vigilia innescata dai conti trimestrali in crescita. In più a creare preoccupazione per il settore tech è stata la nuova stretta del governo cinese su 13 società tecnologiche alle quali vuole imporre una regolamentazione più rigida, sulla falsariga di quanto già fatto con Ant, la piattaforma finanziaria del fondatore di Alibaba, Jack Ma. hanno perso oltre il 2% anche le Eni, nel giorno della pubblicazione dei conti del primo trimestre, nonostante la società abbia annunciato il ritorno all'utile per 856 milioni dalla perdita di 2,92 miliardi dell'anno scorso. Seduta in rosso anche perCnh Industrial (-1,47%), Unipoll (-1,45%), Saipem (-1,13%) ed Enel (-0,85%).

Corre Tim, si avvicina la rete unica

In testa al segmento principale di Piazza Affari, c'è stata Telecom Italia (+3,9%) che ha beneficiato del via libera, da parte del cda di Cassa depositi e prestiti, alla presentazione di un'offerta a Enel per l'acquisizione di un altro 10% di Open Fiber, deal che sembra rendere più vicina la partita della rete unica in fibra. Si sonom inoltre messe in evidenza le Tenaris (+3,37%), rimbalzando dopo il tonfo della vigilia. Sono andate bene anche le Banca Generali (+2,55%) eLeonardo - Finmeccanica (+2,26%). Poco mossa sul finaleAtlantia(+0,31%), nel giorno del cda per esaminare l'offerta "affinata" di Cdp-fondi per Autostrade per l'Italia. Secondo indiscrezioni stampa,l'offerta sarebbe stata leggermente migliorata di circa 200 milioni e ci sarebbe l'impegno a riconoscere ad Atlantia altri 300 milioni di ristori Covid. Fuori dal paniere principale si è sgonfiata Mittel (-7,69%), dopo il buon progresso della vigilia sulla scia dei conti trimestrali. In rosso anche Piaggio(-5,34%), nonostante la buona trimestrale annunciata la vigilia, e Giglio Group (-4,85%), quest'ultima pagando dazio all'annuncio dell'aumento di capitale che sarà necessario visto che l'azienda ha chiuso il 2020 con perdite che hanno portato a una riduzione di oltre un terzo del capitale.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

Wall Street in rosso, crolla Twitter su timori costi e abbonati

Non è arrivata una spinta nemmeno da Wall Street nonostante, sul fronte macro, sia stato annunciato un forte aumento dei redditi personali (+21,1%) e delle spese per i consumi (+4,2%) a marzo, grazie agli aiuti economici forniti ai cittadini statunitensi dall'amministrazione del presidente, Joe Biden. Oltreoceano hanno catalizzato l'attenzione le Twitter, in caduta libera nonostante la società abbia annunciato utili e ricavi sopra le attese. Le quotazioni hanno però risentito della previsione di costi in aumento e delle preoccupazioni legate alla crescita del numero degli utenti.

Euro torna sotto la soglia di 1,21 dollari, giù il petrolio

Sul mercato dei cambi, il dollaro si è rafforzato verso le principali valute e in chiusura dei mercati europei l’euro vale 1,2030 dollari (1,2112 in avvio e 1,2116 ieri in chiusura). Infine, perde punti il valore del greggio: il contratto consegna Giugno sul Wti cede oltre il 2%.

La Scozia muoverà i mercati?

La data cerchiata sul calendario è quella del 6 maggio, quando si terranno le elezioni politiche in Scozia. C'è da rinnovare il Parlamento, e a Holyrood, la Camera delle Highlands, mentre si preannuncia una valanga per i partiti independentisti. Il partito capofila Snp, guidato da Nicola Sturgeon, è atteso in calo ma il Parlamento è probabile che avrà una maggioranza di deputati pro-secessione.

Uno scenario di una Scozia autonoma pronta a entrare nella Ue, e ad aderire all'Euro, avrà ripercussioni sui mercati azionari. La Scozia si fa forte del sillogismo secondo cui, siccome la nazione ha votato per il "Remain" nel referendum del 2016, allora la Ue la accoglierà.

Comunque vada, la Scozia sarà il barometro dei mercati nella prima settimana di maggio.

(Il Sole 24 Ore - Radiocor)

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti