legge di bilancio

La manovra tarda ad arrivare in Parlamento ma con Renzi (2016) ritardo record di 14 giorni

di Andrea Marini

Di Maio: la crescita ci sarà, non cambieremo la manovra


2' di lettura

Lunedì 15 ottobre il governo gialloverde ha approvato, nella riunione del consiglio dei ministri il decreto legge fiscale, la legge di bilancio e il documento programmatico di bilancio (vale a dire il testo che deve essere inviato a Bruxelles con i saldi di bilancio e le misure contenute nella manovra). La legge prevede che entro il 20 ottobre il testo della manovra debba essere presentato alle Camere. Tuttavia in Parlamento ancora non è arrivato nulla: il testo, hanno spiegato fonti di governo, dovrebbe essere trasmesso alla Camera tra la fine di questa settimana e l’inizio della prossima (11-15 giorni dopo l’ok del Cdm), «in linea con gli anni precedenti».

Il record del governo Renzi nel 2016
In realtà questi ritardi nella presentazione del testo della manovra alle Camere sono diventati una prassi negli ultimi anni. Il governo Letta approvò in Cdm la manovra (allora si chiamava legge di stabilità) il 15 ottobre 2013 e il testo fu presentato al Senato il 21 ottobre successivo, dopo 6 giorni quindi. Con la prima manovra di Renzi (nel 2014) il ritardo è arrivato a 8 giorni, salito poi a 10 giorni nel 2015 fino a toccare i 14 giorni nel 2016. Nel 2016, il 15 ottobre, Renzi si presentò alla stampa, dopo aver approvato la manovra in Cdm, con una serie di slide che illustravano le principali misure, ma il testo arrivò alla Camera solo il 29 ottobre. Con Gentiloni, infine, l’anno scorso, si è di nuovo scesi a 13 giorni.

GUARDA IL VIDEO/ Di Maio: la crescita ci sarà, non cambieremo la manovra

Le nuove regole del ciclo di bilancio
La tempistica e i contenuti del ciclo della programmazione di bilancio nazionale sono definiti anche in riferimento nuove regole di Governance economica adottate al livello europeo, tese a favorire il coordinamento tra gli Stati membri. Il ciclo di bilancio è stato oggetto di alcune modifiche con la legge n.163 del 2016, che ha modificato la precedente normativa in vigore fino a inizio 2010: prima la manovra andava presentata alle camere entro il 15 ottobre, adesso la scadenza è il 20 ottobre di ogni anno.

I RITARDI DELLE LEGGI DI BILANCIO I giorni trascorsi dall'apporvazione della manovra in consiglio dei ministri alla sua  effettiva presentazione in parlamento
Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...