0/0Europa

La misteriosa morte di Arafat

(Reuters)

Secondo un controverso rapporto di 108 pagine redatto da specialisti dell'Università di Losanna, è molto probabile che l'ex leader dell'Olp Yasser Arafat sia morto perché vittima di avvelenamento da polonio. Sul suo corpo e sugli effetti personali sarebbero infatti stati rilevati livelli di polonio 18 volte superiori alla norma. Il rapporto parla di un «innaturale alto livello di polonio radioattivo nelle costole e nel bacino» di Arafat e di «un 83% di probabilità che sia stato avvelenato». Sulle circostanze della morte del leader palestinese, deceduto l'11 novembre 2004 in un ospedale militare vicino a Parigi, è sempre rimasto un alone di mistero: altre fonti parlano infatti di cancro, Aids o cirrosi epatica.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti