ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùArredi firmati

La moda è sempre più in casa: le novità al Salone del Mobile

Aumentano di anno in anno le collezioni home dei marchi del mondo fashion, anche perché nel 2021 il segmento è cresciuto più di ogni altro fra i beni di lusso, per un valore di 45 miliardi

di Chiara Beghelli

Nella foto, dal basso a sinistra in senso orario, novità dalle collezione Dolce&Gabbana Casa, Versace Home, Fendi Casa e Roberto Cavalli Home Interiors

3' di lettura

Pronto a tornare finalmente in presenza, a partire dal prossimo martedì, il Salone del Mobile di Milano decreterà anche un altro tipo di presenza, sempre più diffusa: quella delle collezioni per la casa firmate dai marchi della moda. Un segmento nato negli anni Ottanta e che da allora si è molto arricchito: i grandi nomi che non hanno lanciato la propria home collection sono ormai la minoranza. Anche perché, oltre a essere un perfetto veicolo dei propri valori ben oltre il guardaroba, l’arredo di alta gamma non è mai stato un segmento così promettente: secondo il più recente report Bain-Altagamma, già alla fine del 2020, quando la pandemia ci aveva fatto riscoprire (nostro malgrado) e ripensare gli ambienti domestici, i dati di crescita dell’arredo avevano superato le attese, in particolare per le aree living e camera da letto, per l’outdoor e l’illuminazione. Nel 2021 il giro d’affari del mercato era stimato in 45 miliardi di euro, in crescita del 13-15% fra 2020 e 2021 e del 6-8% fra 2019 e 2021, il valore più alto fra quello dei beni personali di lusso.

La moda al Salone del Mobile: le novità per la casa

La moda al Salone del Mobile: le novità per la casa

Photogallery12 foto

Visualizza

Una spinta che ha movimentato anche il mercato delle licenze: il gruppo di Forlì Luxury Living Group, al quale fanno capo le collezioni home di Versace, Trussardi e una parte della nuova di Dolce&Gabbana, ha avviato un denso piano di aperture. Parigi, Londra (con spazio dedicato soprattutto a Versace) e Milano, con il negozio Dolce&Gabbana Casa nel design district di via Durini, che affianca quello aperto dal marchio in corso Venezia. Lo scorso anno Luxury Living Group ha concluso la licenza di Fendi Casa, che nel maggio 2021 ha stretto una joint venture con Design Holding, gruppo da 700 milioni di euro di fatturato nel 2021 e controllato da Investindustrial e The Carlyle Group. Dallo scorso ottobre il ceo è Daniel Lalonde, che per 10 anni è stato manager di Lvmh. Guidata creativamente da Silvia Venturini Fendi, che ha coinvolto designer come Marcel Wanders, la nuova collezione segna il debutto nell’illuminazione, in collaborazione con Flos, e sarà presentata nella nuova boutique in piazza della Scala e in un appartamento in un palazzo d’epoca in via Montenapoleone, totalmente arredato con pezzi Fendi Casa.

Loading...

Saranno invece esposte negli spazi dell’Armani/Silos le novità Armani/Casa, divisione nata nel 2000, in una sorta di mostra che le affianca a diversi pezzi iconici, reinterpretati con nuove finiture, e che racconta ciò che ha ispirato Giorgio Armani in questi 22 anni. Fra le novità, un mobile servomuto di ispirazioni art decò, una poltrona dalla struttura continua e un tavolo da pranzo dalle linee essenziali.

Dopo il debutto limitato a collezioni tessili, ampliano la collezione home anche Philipp Plein con Plein Italian Luxury Wallpaper by Zambaiti Parati, storica azienda bergamasca di rivestimenti a parete, e Arthur Arbesser, con i primi arredi realizzati da De Rosso in mostra in Triennale.

Nuovi progetti sono in corso, inoltre, per Diesel Living, che collabora con diverse aziende per le diverse tipologie di prodotto, dalle cucine con Scavolini alle sedute con Moroso: «Per il 2022 stimiamo una crescita del segmento casa di circa il 20% – spiega Andrea Rosso, direttore creativo delle licenze di Diesel –, grazie alla spinta sui nostri mercati chiave, ovvero quello europeo (trainato dalle vendite di Italia, Germania e Francia) e nordamericano, che valgono rispettivamente il 70 e il 20% del fatturato. Quest’anno sono iniziate poi le vendite degli appartamenti del nostro primo building residenziale a Miami, un progetto di grande successo che ci porta a essere fiduciosi di annunciare presto altri interventi nel real estate».

Un mondo che interessa sempre più anche Roberto Cavalli, grazie alla nuova proprietà del fondo emiratino Vision Investments, che a settembre ha annunciato la costruzione della Cavalli Tower a Dubai, 70 piani per un investimento di 545 milioni di dollari: mentre il cantiere si sta avviando, protagonista delle novità di Roberto Cavalli Home Interiors nello stand del Salone sarà la Queen of Cavalli Chair, in edizione limitata firmata da Fausto Puglisi e prodotta, come tutta la collezione, dal brianzolo Oniro Group.

Martedì 7 non perdete lo Speciale Design del Sole 24 Ore, 40 pagine in allegato al quotidiano ricche di interviste, storie aziendali, le novità che vedremo al Salone, approfondimenti dedicati ai mercati internazionali, alla sostenibilità e ai nuovi materiali.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti