LIBERTY ISLAND

La nuova casa di Lady Liberty a New York

di Viaggi24


A New York un nuovo museo per la Statua della Liberta'

2' di lettura

New York, la città che non dorme mai, non dimentica le sue radici e ha dedicato un nuovo museo a una delle sue icone: la Statua della Libertà. La struttura, situata all'ombra di Lady Liberty, apre al pubblico dal 16 maggio ed è pronta ad accogliere oltre 4 milioni di visitatori all'anno. In un'epoca in cui i governi puntano il dito contro l'immigrazione, il museo è pronto a rilanciare un messaggio di libertà e di accoglienza per tutti. A cominciare dalla torcia originale, simbolo della luce che ha ispirato e continua ad ispirare milioni di migranti, alla quale è stata dedicata un'intera area.

A new York il nuovo museo che celebra la Statua della Libertà

A new York il nuovo museo che celebra la Statua della Libertà

Photogallery22 foto

Visualizza

Il nuovo museo su Liberty Island occupa una superficie di 2415 mq ed è stato concepito per accogliere tutti i visitatori ampliando l'accesso visto che il vecchio, che si trovava all'interno del piedistallo della statua, era accessibile a pochi. L'ingresso sarà gratuito.

“Un nuovo museo era necessario - spiega John Piltzecker, sovrintendente del National Park Service per il monumento nazionale della Statua della Libertà e Ellis Island - ora tutti potranno conoscere la storia di Lady Liberty. Questa statua è un simbolo e per ognuno di noi rappresenta qualcosa di diverso”.

Il museo è diviso in più sezioni ed è come un time-lapse sul monumento, dal momento in cui l'idea cominciò a prendere forma nella testa dello sculture francese Frédéric Auguste Bartholdi passando attraverso gli sforzi per realizzarla, fino all'arrivo nella baia di New York su quella che, prima di diventare Liberty Island, si chiamava isola di Bedloe, inaugurata il 28 ottobre del 1886.
Esperienza immersiva
Nella prima sezione i visitatori saranno immersi in un'esperienza multimediale con un video in tre parti sulla storia della costruzione della statua e su ciò che rappresenta. La seconda “trasporta” i visitatori nell'officina in cui Frédéric Auguste Bartholdi costruì la statua.

Infine un’area per selfie e foto con sfondi che rappresentano l’idea di libertà. Il percorso approda nella stanza dove è custodita la torcia originale, sostituita negli anni '80 da una replica per proteggerla dalle intemperie. Accessibile al pubblico anche il tetto del museo, concepito come un grande giardino terrazzato ad habitat naturale che cambia con le diverse stagioni. Il museo è un progetto da 100 milioni di dollari finanziato dalla Statue of Liberty-Ellis Island Foundation.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...