«IL» in edicola dal 30 Agosto

La partita perfetta: se vincere è l’unica cosa che conta

Mentre comincia la nuova stagione, una squadra di scrittori mette in campo la sua formazione. Pronti per il calcio di inizio


default onloading pic

2' di lettura

“Se il mondo rassomiglia in modo impressionante a un campo di calcio …seduto sullo sterminato tappeto verde a scavarci buche con la sua paletta d'oro zecchino c'è ancora oggi Lionel Messi”. Sono le parole di Leonardo Colombati ad aprire la “partita perfetta” del numero di IL, maschile, in edicola dal 30 agosto con Il Sole 24 Ore. Una copertina dedicata al calcio, gioco e affare, epica e commedia, fede secolarizzata e fabbrica di semidei: mentre comincia la nuova stagione, una squadra di scrittori mette in campo la sua formazione. Cristiano Ronaldo, Mario Balotelli, Dani Alves, Andrea Belotti, Mattia Destro, Manolo Prestin, Daley Blind, Aron Gunnarson, Nicolò Barella, Vagner Love, e appunto Leo Messi. Grandi miti e campioni di provincia, mai arrivati a giocare nella massima serie: 11 calciatori protagonisti di 11 inediti ritratti d'autore. Come quello scritto da Andrea Vitali, nella sua zoomorfa interpretazione del pallone, che elenca le “ricchezze che abbiamo sotto gli occhi e rendono dolce la vita, perché di calcio vive non solo chi lo pratica, ma anche chi ne gode da una tribuna o curva, o anche da un divano”. O come Enrico Brizzi che teorizza: “Nel calcio vincere sarà anche l'unica cosa che conta, ma vincere con undici soldatini in campo è meno gratificante rispetto al riuscirci guidati da un “pazzo” circondato dall'aura della leggenda”.

Non solo calcio e sport sul numero di settembre del maschile del Sole 24Ore, ma un focus su sfide e occasioni di business. A cominciare dal fenomeno delle start up over fifty. Nella Startup Survey di Istat e Mise, il 33,5 per cento ha tra i 45 e i 64 anni, il 35,6 per cento tra i 35 e i 44. All'indomani del G7 e delle preoccupazioni mondiali per l'Amazzonia, non può mancare un focus sui grandi cambiamenti climatici dovuti all'inquinamento e le sue ricadute nel quotidiano di ciascuno di noi, comprese le “conversazioni sul tempo”, una volta argomento buono per rompere il ghiaccio col classico repertorio di luoghi comuni e mezze stagioni, oggi tema arroventato, che, più di politica e calcio, divide in opposti schieramenti.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...