ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIndustria

La passione di Fanuc per promuovere la ”cultura della robotica”

La multinazionale giapponese inaugura la categoria sistemi robotici integrati in occasione dei prossimi campionati italiani di worldskills

CONTENUTO PUBBLICITARIO

3' di lettura

Dal 30 novembre al 1° dicembre, al Lingotto di Torino (Pad. 3) e nell’ambito di IOLAVORO, si aprono ufficialmente le porte di WorldSkills, la più grande Competizione dei Mestieri al mondo. In qualità di main sponsor dell’evento insieme ad AgenziaPiemonte Lavoro, FANUC - leader mondiale nel campo della robotica, del controllo numerico e dell’automazione industriale - conferma una volta di più il proprio impegno verso le nuove generazioni con l’introduzione e la promozione della nuova skill ‘Sistemi Robotici Integrati’.

In un mercato come quello della robotica, caratterizzato da una costante crescita sia a livello mondiale sia italiano, è sempre più prioritaria la necessità di investire sui giovani talenti e di coinvolgerli, con il supporto delle scuole, nella conoscenza del mondo dell’automazione industriale.

Sono 3 milioni i robot operativi oggi all’interno di stabilimenti di vario tipo, di cui 10.000 in Italia. Un ritmo che cresce a doppia cifra anno su anno e che non sembra avere intenzione di rallentare. Come affermano gli studi di settore, l’85% delle imprese italiane aumenterà la forza lavoro dedicata all’automazione e il 43% prevede di accelerare i processi di automazione, con un’ovvia conseguenza: aumenterà la necessità di avvalersi di figure professionali in grado di adattare i robot ai processi industriali e sviluppare soluzioni per integrarli nella produzione. Figure, quindi, specializzate in ingegneria robotica, meccanica e materie STEM - tra i ruoli professionali più richiesti dal mercato.

Se è vero che cresce l’adozione di robot nel tessuto industriale italiano, questa curva positiva non è ancora sufficientemente supportata da altrettanta attenzione verso una cultura della robotica. Motivo per cui FANUC ripone da sempre molto impegno e speranze nelle potenzialità dei giovani e nelle loro capacità di rappresentare il motore dell’economia del futuro, mettendo loro a disposizione una serie di opportunità di crescita, come quelle offerte dalla FANUC Academy o WorldSkills, appunto.

Dopo aver organizzato lo scorso ottobre una giornata presso la propria sede di Lainate per rendere docenti e studenti sempre più consapevoli anche tramite esercitazioni pratiche oggetto della competizione, FANUC ha offerto gratuitamente un corso di formazione per accompagnare i ragazzi fino alla giornata della competizione, selezionando i più meritevoli a rappresentare l’Italia e offrendo agli istituti l’hardware per instillare ulteriormente la passione per la robotica che li accompagnerà nel corso della loro carriera professionale.

“FANUC sente di avere un dovere verso le nuove generazioni e di voler indirizzare al meglio le loro capacità. I ragazzi in gara nella skill ‘Sistemi Robotici Integrati’ stanno gettando le basi per il proprio futuro”, ha dichiarato il Managing Director di FANUC Italia, Marco Delaini. “Non facciamo questo solo per un tornaconto aziendale. Avere a che fare con i giovani che guideranno il futuro delle nostre imprese è da sempre parte del nostro DNA e sentiamo che formarli nel campo della robotica sia un onore più che un dovere”.

L’azienda ha fornito a WorldSkills le infrastrutture tecniche necessarie allo svolgimento delle competizioni, tra cui celle robotiche, hardware e software. Gli studenti dei 13 team italiani selezionati saranno chiamati a gestire un sistema robotizzato, stilare la relativa documentazione, risolvere problemi complessi, sfruttare il pensiero laterale, utilizzare computer e attrezzature e, ovviamente, lavorare in team - il tutto con il supporto di docenti e degli esperti FANUC.

A proposito di FANUC
Con oltre 30 milioni di prodotti installati a livello globale - tra robot industriali, sistemi CNC intelligenti e macchine CNC - FANUC conta 271 sedi a supporto di 109 Paesi. L’headquarter sorge alle pendici del monte Fuji in Giappone e ospita le strutture di produzione e 12 centri R&D. Degli oltre 8.200 dipendenti dislocati nel mondo, un terzo è costituito da ingegneri, impegnati in attività di progettazione e sviluppo. In Europa, l’azienda opera con oltre 1.800 dipendenti e ha chiuso il 2021 con un fatturato di €960 milioni, mentre la sede italiana ha chiuso il 2021 con un fatturato di €173 milioni, in crescita del 30% rispetto al precedente esercizio.

Pillole di WorldSkills
Oltre 83 nazioni e regioni fanno parte di WorldSkills International, organizzazione internazionale fondata nel 1950 e riconosciuta dalle Nazioni Unite, che vede tra i principali obiettivi la promozione dell’istruzione e della formazione professionale in tutto il mondo. WorldSkills - di cui FANUC è sponsor a livello globale dal 2018 - organizza la più grande Competizione dei Mestieri al mondo. L’ultima competizione nazionale del 2020 ha visto sfidarsi 150 competitor italiani tra i 17 e i 24 anni, valutati da altrettanti expert membri delle giurie nazionali in 18 mestieri.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti