collezionare

La passione per il libro antico viva più che mai in asta

di Stefano Cosenz


default onloading pic

5' di lettura

Il settore dei libri antichi, degli autografi e degli incunaboli continua ad attirare l'attenzione dei numerosi appassionati a livello internazionale: codici miniati, libri di preghiere, antichi libri di viaggi, mappe geografiche, libri di medicina, erbari, ma anche le prime edizioni moderne e i libri d'arte illustrati dai grandi maestri rimangono i più ambiti, sia nelle aste nazionali che internazionali, frequentate da collezionisti privati e da librerie antiquarie.

Un t esto veneziano di buone maniere top lot ad Aste Bolaffi. Le ultime settimane del 2018 hanno visto due aste da parte di due case impegnate anche in questo settore, Pandolfini e Aste Bolaffi di Torino. Pandolfini il 27 novembre scorso batte sotto il nuovo marchio “ARCADE” un catalogo interdisciplinare di libri, argenti e numismatica, con un nuovo successo per il dipartimento di libri, manoscritti e autografi grazie alla partecipazione di librerie antiquarie e di collezionisti privati. La percentuale di lotti venduti è stata poco inferiore all'80%, mentre è stato raggiunto il 13% delle stime con molti lotti che raddoppiano o triplicano le stime. Tra le aggiudicazioni più alte troviamo il piccolo “Callot”, una raccolta di sei serie di incisioni d'inizio Seicento appartenuta a Sir Horace Walpole passato di mano a 16.250 euro e il celebre “Atlante” settecentesco stampato da Antonio Zatta venduto anch'esso a 16.250 euro. Significativo risultato anche per la più importante opera settecentesca dedicata alla Cina battuta a 10mila euro. Importante risultato anche nella sezione dei libri moderni: la prima edizione con dedica della “Casa dei doganieri” di Montale del 1932 è stata aggiudicata a 5mila euro.
Il 12 dicembre scorso è la volta di Aste Bolaffi tornata a Torino, dopo le numerose edizioni organizzate a Milano, con un catalogo di oltre 570 lotti di libri e autografi provenienti da importanti committenze private e un fatturato di oltre 420mila euro. Il miglior risultato, pari a 21.200 euro, quasi il doppio della basa d'asta, l'ha ottenuta la prima edizione del “Libro del cortegiano del conte Baldesar Castiglione” (Venezia, eredi dell'editore Aldo Pio Manuzio, 1528), opera celebre di buone maniere e summa della vita di corte che ebbe un enorme impatto sulla cultura europea, influenzando i successivi trattati sull'argomento nonché la poesia e il teatro. Molto conteso anche un esemplare delle cinquecentesche “Novissime hystoriarium omnium repercussiones” di Giacomo Filippo Foresti (Venezia, Albertino di Lessona) nella celebre edizione contenente la descrizione del primo viaggio di Cristoforo Colombo sulle carte 441-442, aggiudicato a 10.300 euro. Ha raggiunto 8.750 euro il primo atlante dedicato alla geografia italiana con le mappe di ogni regione, opera di Antonio Magini proposta in seconda edizione.

Gonnelli conserva la leadership nel settore dei libri antichi. Il 2019 ha visto già svolgersi due aste in questo settore. Una di libri e manoscritti da parte de Il Ponte Casa d'aste di Milano e una di libri e grafica da parte di Gonnelli di Firenze.

In cima ai desideri dei bibliofili

In cima ai desideri dei bibliofili

Photogallery10 foto

Visualizza

Quella de Il Ponte Casa d'aste si è tenuta il 22 gennaio con un fatturato di 197.650 euro, il 78% di lotti venduti e il 136% sul valore. Top lot, il volume di Jean-François La Pérouse “Voyage de la Pérouse autour du monde”, stimato 6.000-9.000 euro e venduto a 13.750 euro (stampato da L'Imprimerie de la Republique nel 1797), seguito da “Miscellanea philosophico-mathematica societatis privatae Taurinensis” di Joseph Louis-Lagrange (stampato a Torino nel 1759-1773) stimato 3.000-5.000 euro che ha raggiunto 11.250 euro e dal “libro di preghiere in Ebraico secondo il rito sinagogale Ashkenazita del 1697-1720 con legatura in argento” stimato 3.000-5.000 euro aggiudicato a 8.750 euro. Per quanto riguarda la sezione dei libri moderni si segnalano i risultati ottenuti da “Throwing Three Balls in the Air to Get a Straight Line (Best of Thirty-Six Attempts)” di John Baldessari che ha totalizzato 5.625 euro e “La cucina futurista” di Filippo Tommaso Marinetti che da una stima di 400-600 euro è stato venduto a 1.125 euro
Quella organizzata dalla Libreria Antiquaria – Casa d'aste Gonnelli si è tenuta il 4-5 e 6 febbraio con un catalogo di 1.475 lotti di libri e grafica di cui il 70% venduti e un risultato economico di oltre 1 milione di euro che confermano la leadership della casa d'aste fiorentina nelle vendite dedicate i libri e ai manoscritti.
Tra le migliori aggiudicazioni nella sezione “Stampe disegni e dipinti antichi” si segnala “Le Muse coi loro poeti e filosofi Minerva e Apollo, Scherzi di ninfe Grazie che danzano, Danzatrici”, una bella interessante raccolta di incisioni di Antonio Canova con base 11mla euro e aggiudicata a 35mila, e l'incisione “Il Campo Marzio dell'antica Roma” di Giovan Battista Piranesi aggiudicato a 11.250 euro contro una base d'asta di 8.000.
Nella sezione dedicata a “Stampe e disegni moderni” si segnala un'affascinante raccolta di circa 700 fotografie d'epoca sul viaggio di circumnavigazione della Regia Nave Calabria dal 1899 al 1901, aggiudicata a 7.500 euro (base d'asta 2.500).
Nella sezione “Autografi e fotografie”, una raccolta di circa 200 autografi e fotografie di scrittori, poeti, giornalisti, filosofi, musicisti italiani e stranieri datati XIX-XX secolo, è schizzata da una base di 460 euro a 8.125 euro.
Nella sezione “Libri, autografi e spartiti musicali”, si segnala la “Raccolta di Toccate, Canzoni, Arie, Correnti ecc. per tastiera” di Girolamo Frescobaldi, passato di mano a 12.500 euro (contro una base d'asta di 1.000 euro).
Nella sezione “Manoscritti e incunaboli”, un interessante manoscritto membranaceo in latino della seconda metà del XV secolo con la genealogia commentata dei re di Britannia, da Brutus, attraverso re Lear, re Artù, fino a Kadwalladrus, aggiudicato a 18.750 euro (base d'asta 5.000) e un foglio di “antifonario pergamenaceo” databile intorno alla seconda metà del XIV secolo con una splendida Iniziale 'E', Adorazione dei Magi, probabilmente opera del bolognese Niccolò di Giacomo, aggiudicata a 81.250 euro (base d'asta 4.000).
Nella sezione dedicata a “Libri di Medicina ed erbari”, “Plantarum seu stirpium historia [...] Cui annexum est adversariorum volumen” di Matthias (de) L'Obel, una delle pietre miliari della moderna botanica è stata aggiudicata a 4.750 euro (base d'asta 2.000).
Nella ricca sezione dedicata alle “Opere di Letteratura italiana” due importanti aggiudicazioni, la prima introvabile edizione in volume de “Le avventure di Pinocchio” di Collodi, aggiudicato a 21.250 (base d'asta 5.000), e “La Gerusalemme liberata” di Torquato Tasso con le figure di Giambatista Piazzetta alla Sacra Real Maestà di Maria Teresa D'Austria..., aggiudicato a 5.250 euro, (base d'asta 2.600).
Tra le maggiori aggiudicazioni per la sezione dedicata a “Libri a stampa dal XV al XX secolo”, un lotto di 4 dei 5 libri della “Storia naturale degli Uccelli” di Saverio Manetti, aggiudicato a 37.500 euro (base d'asta 16.000), e una prima edizione dello splendido catalogo di piante e animali esotici “Locupletissimi rerum naturalium thesauri ccurata descriptio, et iconibus artificiosissimis expressio, per universam physices historiam [...] tomus i (-iv)” di Albert Seba, battuto a 45.000 euro (base d'asta 18.000).

Oltreoceano libri illustrati. A New York Swann Auction Galleries ha organizzato il 29 gennaio una vendita di “Fine Illustrated Books & Graphics” con numerosi record e parecchi nuovi acquirenti, fatturando 470.881 dollari e con l'87% di lotti venduti. Il “libro d'artista” continua a godere un'irrinunciabile trend non solo fra gli appassionati bibliofili, ma anche fra i collezionisti di arte moderna. A condurre la vendita la pubblicazione “Cirque de l'Ếtoile Filante” del 1938 di George Rouault che raffigura artista circensi in 17 acquatinte a colori realizzate da Rouault e in 82 incisioni su legno realizzate da George Aubert in caratteristico stile fauvista, venduta a 35mila dollari. Altro iconico libro d'artista è “Klänge” del 1912-13 di Wassily Kandisnky, capolavoro dell'Espressionismo e uno dei primi libri d'artista a contenere arte astratta venduto a 31.200 dollari. Christine von der Linn, Senior Specialist, ha così commentato la vendita: “i collezionisti hanno accolto con entusiasmo questa piccola asta dedicata ai libri illustrati. Ciò che mi ha colpito di più è la partecipazione globale con una crescita di competitori che si sono affidati alla nuova Swann Galleries “app” e che dimostra come sempre più persone stanno affidandosi e a questo tipo di piattaforma digitale per le loro offerte”.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...