AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùBanche

La Popolare di Sondrio scatta in Borsa. Jefferies: è un target ideale per l'M&A

Gli analisti alzano i target dopo la trimestrale. L'istituto potrà beneficiare della composizione dei portafogli prestiti e mutui

di Paolo Paronetto

(IMAGOECONOMICA)

1' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Giornata brillante per la Banca Popolare di Sondrio a Piazza Affari. Incassata la conferma dei rating di Dbrs, arrivata ieri, la banca è sotto i riflettori per la promozione ottenuta dagli analisti di Jefferies, che in un report sulle banche italiane di media dimensione hanno alzato la raccomandazione sul titolo a "buy" con target price a 5 euro. Gli esperti sottolineano di avere «maggior fiducia nel settore» alla luce dei risultati del terzo trimestre. «Alziamo le nostre stime dell'11%/15% per il 2023 e il 2024 grazie all'aumento del margine di interesse», scrive Jefferies.

Sulla Banca Popolare di Sondrio, in particolare, gli analisti sono «decisamente sopra le stime di consensus soprattutto grazie alla revisione delle stime sul margine di interesse». «Anche se la banca tratta a multipli superiori rispetto ai concorrenti, pensiamo che l'ampia porzione di prestiti e bond a tasso variabile, pari rispettivamente a due terzi e a circa il 60% del portafoglio, continuerà ad avere impatti positivi sui ricavi nel breve termine», si legge nello studio. «Crediamo anche - scrive ancora Jefferies - che il posizionamento geografico della banca renda la Popolare di Sondrio un target ideale di M&A per concorrenti di maggiore dimensione».

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti